Caos-bilanci in cinque capoluoghi - QdS

Caos-bilanci in cinque capoluoghi

Alessandro Petralia

Caos-bilanci in cinque capoluoghi

giovedì 22 Settembre 2011 - 00:00

Finanze locali. La programmazione è una chimera nella Pubblica amministrazione.
31 agosto. Il decreto del 30 giugno del ministro Maroni aveva fissato l’ultima, inderogabile proroga. Adesso politici e amministratori non hanno più scuse per la propria inefficienza.
Cittadini beffati. Senza documento programmatico l’ente va in “esercizio provvisorio di bilancio” e perde la capacità di avviare opere e investimenti in grado di stimolare l’economia.

PALERMO – Solo quattro Comuni capoluogo su nove si sono dotati ad oggi del bilancio di previsione 2011: gli altri, cioè Catania, Messina, Siracusa, Agrigento e Caltanissetta, ne sono ancora privi e per alcuni di essi l’approvazione del documento da parte dei rispettivi Consigli comunali non è neanche all’ordine del giorno.
Nulla di nuovo rispetto all’inchiesta del 9 agosto, mentre è scaduto il termine del 31 agosto fissato dal ministero dell’Interno. Dunque, i maggiori Comuni siciliani rischiano seriamente di essere commissariati, cioè di perdere il loro potere sovrano nel predisporre la programmazione finanziaria dell’ente: una sconfitta di non poco conto, dato che il bilancio comunale equivale ad una finanziaria e da esso dipende la gestione di tutta la macchina amministrativa e tutti gli impegni di spesa per ogni singolo settore. (continua)

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684