Autostrada Siracusa-Gela, dall’Ue 196 mln al Cas per il nuovo tratto Rosolini-Modica - QdS

Autostrada Siracusa-Gela, dall’Ue 196 mln al Cas per il nuovo tratto Rosolini-Modica

redazione

Autostrada Siracusa-Gela, dall’Ue 196 mln al Cas per il nuovo tratto Rosolini-Modica

mercoledì 11 Aprile 2012 - 00:00

Il commissario europeo per la Politica regionale, Johannes Hahn, ha confermato la decisione: “Opera fondamentale”. In esercizio 40 chilometri, la realizzazione riguarda ulteriori 20. Altri 142 mln da fondi pubblici

Roma – Il commissario europeo per la Politica regionale, Johannes Hahn ha confermato ieri la decisione della Commissione di destinare 196,8 milioni di euro all’Italia per completare un’altra tratta dell’autostrada Siracusa-Gela, un’arteria di importanza vitale per la Sicilia meridionale. Questa sovvenzione proviene dal Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr).
“Questo progetto è un ulteriore esempio positivo del valore aggiunto dell’Ue sul campo: la nuova tratta autostradale contribuirà a migliorare le condizioni di vita della popolazione, abbattendo drasticamente i tempi di percorrenza e aumentando la competitività della Regione”, ha detto il commissario Hahn commentando la decisione.
Come si sa, un tracciato di 40 chilometri dell’autostrada è già operativo tra Siracusa e Rosolini. Il progetto consiste nella costruzione di altri 19,8 km tra Rosolini e Modica. L’obiettivo è di: migliorare i collegamenti nella parte meridionale dell’isola; ridurre i tempi di percorrenza, risolvere il problema della congestione dovuta al traffico di transito attraverso le aree urbane locali e ridurre altri costi esterni; completare l’anello autostradale attorno alla Sicilia.
L’Ue contribuirà con 196,8 milioni di euro su un costo totale pari a 339,7 milioni. Il beneficiario del progetto è il Consorzio per le autostrade siciliane (Cas), concessionario della rete autostradale, sotto il controllo della Regione siciliana.
L’investimento deriva dal programma Fesr destinato alla Sicilia per il periodo 2007-2013. Sotto la priorità “reti di trasporto e mobilità”, l’Ue sostiene l’ampio piano regionale di migliorare la mobilità e l’accesso a beni, con il dovuto rispetto per l’ambiente.
I cosiddetti “grandi progetti”, cioè quelli il cui finanziamento pubblico totale supera i 50 milioni di euro, sono oggetto di una decisione specifica da parte della Commissione europea (altri tipi di progetti vengono invece approvati a livello nazionale e regionale).

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684