Ferrovie in Sicilia, nessun accordo sui treni a lunga percorrenza - QdS

Ferrovie in Sicilia, nessun accordo sui treni a lunga percorrenza

redazione

Ferrovie in Sicilia, nessun accordo sui treni a lunga percorrenza

giovedì 12 Aprile 2012 - 00:00

L’assessore alla Mobilità ha incontrato i rappresentanti di Trenitalia e i sindacati di categoria. Russo: “Ripristino tratta Palermo-Milano è positivo ma da solo non basta”

PALERMO – “L’annunciato ripristino, a partire dal mese di giugno, di un treno da Palermo a Milano è sicuramente un fatto positivo, anche se restiamo in attesa di vederlo marciare per davvero. Di sicuro, però, non è una soluzione di cui possiamo accontentarci perché la richiesta della Regione siciliana rimane quella di ripristinare integralmente i treni a lunga percorrenza da e per la Sicilia”.
Lo ha detto l’assessore regionale alle Infrastrutture e alla Mobilità, Pier Carmelo Russo, incontrando a Palermo i rappresentanti di Trenitalia e quelli dei sindacati di categoria.
Alla riunione ha preso parte anche una folta delegazione di lavoratori della Servirail, che prestavano servizio nei vagoni notte e che adesso hanno perso il posto. “La loro – ha spiegato Russo – è una situazione terribile, anche perché ormai sono diversi mesi che non percepiscono uno stipendio. Il diretto Palermo – Milano non sarà in grado di riassorbirli tutti ed è per questo che ho ritenuto di dovere coinvolgere l’assessorato al Lavoro, scrivendo una lettera al presidente della Regione Raffaele Lombardo, affinché si possa procedere ad una verifica dei possibili strumenti di supporto a loro favore, mitigando la condizione di vera e propria sofferenza nella quale attualmente versano”.
Facendo seguito ad una esplicita richiesta delle organizzazioni sindacali, Russo ha scritto anche a Domenico Braccialarghe, responsabile della Direzione centrale delle Risorse Umane di Fs, per chiedere la convocazione a Roma di una riunione “volta a definire le questioni da lungo tempo in attesa di una positiva conclusione”.
“Siamo disponibili – ha chiarito l’assessore – a partecipare con le nostre strutture a questo incontro, per supportare anche in questa fase i rappresentanti dei lavoratori”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684