Le montagne dell’Abruzzo come un piccolo Tibet - QdS

Le montagne dell’Abruzzo come un piccolo Tibet

Nicoletta Fontana

Le montagne dell’Abruzzo come un piccolo Tibet

venerdì 11 Maggio 2012 - 00:00
Le montagne dell’Abruzzo come un piccolo Tibet

Un itinerario per motociclisti tra la natura selvaggia per scoprire una delle regioni più incontaminate dello Stivale dove la strada è l’unica testimonianza umana

Abruzzo meta poco conosciuta dal turismo di massa, ricca di montagne incontaminate, custode di uno dei parchi più belli d’Europa dove vivono protetti orsi e lupi.
Percorrerla in moto è una forte emozione, sarà per il poco traffico, ma soprattutto per le strade piene di belle curve, panorami mozzafiato, paesini arroccati su speroni di roccia, locande accoglienti dove ristorarsi con cibi genuini.
In sella alla propria moto si parte per il primo itinerario da Sulmona, la città dei confetti, per poi dirigersi sull’Altopiano delle Cinquemiglia, il paesino di Barrea, che si affaccia sull’omonimo lago, poi Civitella Alfedena e il Parco Nazionale d’Abruzzo, dove non di rado si avvistano i lupi. Poi, attraverso il Passo del Diavolo, fino alla Riserva Naturale delle Gole di San Venanzio, per fare quindi ritorno a Sulmona.
Non meno affascinante l’itinerario che si snoda verso le Gole di Popoli – Navelli – Castelnuovo – Castelvecchio Calvisio – Rocca Calascio – Santo Stefano di Sessanio per arrivare a Campo Imperatore, sul rifugio a 2.138 metri nel quale fu imprigionato Benito Mussolini. La strada per arrivarci passa da panorami che tolgono il fiato per l’immensità delle vallate dove la sola testimonianza umana è la strada stessa.
Dal versante opposto si può procedere verso L’Aquila, città distrutta dal recente sisma, che merita sempre una visita, fosse anche solo per testimoniare la solidarietà verso una popolazione che non vuole arrendersi e, nonostante l’enorme difficoltà ricostruttiva, non vuole lasciar morire il vecchio centro storico.
Ad organizzare frequenti viaggi per motociclisti in questa regione c’è un tour operator specializzato in viaggi su due ruote. Le mete proposte spaziano in tutto il Belpaese, ma anche nella restante Europa e negli Stati Uniti. Il prossimo viaggio in Abruzzo è nel weekend dal 1 al 3 giugno. Una maniera per sentirsi a casa un po’ ovunque. Per il tour in Abruzzo – per arrivare a Sulmona – oltre a percorrere la Reggio Calabria/Salerno, molto comoda è la linea marittima dalla Sicila per Salerno, che consente di arrivare a soli 300 km dalla meta perfettamente riposati.

INDIRIZZI UTILI

Motoexplora
info@motoexplora.com

Contatti
dal Lunedì a Venerdì dalle 09:30 alle 13:00 e dalle 15:30 alle 18:30

Sabato dalle 09:30 alle 13:30
Fisso: +39 095 7652613
Mobile: +39 393 9479201
Fax: +39 095 7652613

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684