A Giarre via libera al Piano per stabilizzare i precari - QdS

A Giarre via libera al Piano per stabilizzare i precari

redazione

A Giarre via libera al Piano per stabilizzare i precari

martedì 18 Giugno 2019 - 00:00
A Giarre via libera al Piano per stabilizzare i precari

Il sindaco D’Anna: “Faremo tutto il possibile per i nostri lavoratori”

GIARRE – Continua il percorso già intrapreso dall’Amministrazione Comunale per la stabilizzazione dei rapporti di lavoro subordinato a tempo determinato utilizzando le procedure speciali transitorie previste all’art.20 del d.lgs. 75/2017 e dell’art. 3 della L.R. 27/2016 finalizzate alla stabilizzazione, mediante assunzione a tempo indeterminato del personale precario titolare di un contratto a tempo determinato e part-time in servizio presso il Comune di Giarre.

Venerdì scorso la Giunta Comunale, ha adottato la delibera n. 53 di approvazione del Piano triennale del fabbisogno del personale 2019/2021 e piano annuale delle assunzioni 2019-2020 ove, per l’anno 2019 si prevede la stabilizzazione a tempo indeterminato, a 24 h riservate al Personale Contrattista, per complessive n. 20 unità di cat. C ed altresì si prevede l’assunzione a tempo determinato e part time di n. 1 Dirigente Contabile ai sensi dell’art. 110, comma 1, del Tuel per un triennio decorrente dalla data dell’iniziale conferimento, prevedendo la risoluzione espressa del contratto in caso di rientro in servizio del titolare dirigente di ruolo alla data del 30/06/2020.

Per l’anno 2020 è stata prevista la stabilizzazione a tempo indeterminato, a 24 h riservate al Personale Contrattista di n. 13 unità di cui 12 di cat. C + 1 unità di categoria D, previo rispetto dei parametri imposti dalle leggi vigenti in materia. Inoltre è stata prevista l’assunzione a tempo determinato e part time di n. 1 Funzionario Avvocato cat. D ai sensi dell’art. 110, comma 1, del Tuel per un triennio decorrente dalla data dell’iniziale conferimento.

Con il medesimo atto infine è stata deliberata la proroga fino al 31/12/2020 dell’attività lavorativa dei 4 soggetti impegnati in Attività socialmente utili, che potranno essere stabilizzati a seguito di successiva programmazione nelle forme e nei modi indicati dalle misure normative finalizzate allo svuotamento nel bacino e nel rispetto dei vincoli di bilancio a condizione che l’Ente abbia avuto approvato l’ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato e sussistano le condizioni economiche e di bilancio per la relativa stabilizzazione.

Tale programmazione, per essere attuata, dovrà prima essere autorizzata dalla Cosfel (Commissione per la stabilità finanziaria degli enti locali del Ministero dell’Interno), che è già in possesso della delibera perché inviata stamane tramite Pec.

Cauta soddisfazione è stata espressa dal sindaco di Giarre Angelo D’Anna che ha rilasciato la seguente dichiarazione: “un passo importante che ci mette in condizioni di poter riavviare il percorso per la stabilizzazione dei 34 lavoratori precari a tempo determinato, che se attuato negli anni passati avrebbe consentito un iter procedurale più snello e lineare tenuto conto dell’attuale situazione inerente il dissesto finanziario. Faremo tutto il possibile affinchè i nostri lavoratori al più presto possano trovare il giusto riconoscimento e la relativa stabilizzazione”.

L’iter della stabilizzazione del personale precario ha avuto avvio con una delibera di Giunta Comunale del 30 marzo 2018, alla quale ha fatto seguito un’ulteriore delibera dello scorso 31 dicembre di approvazione della programmazione del fabbisogno di personale e relativa proroga dei contrattisti ed ex Lsu-Lpu fino alla stabilizzazione degli stessi e comunque non oltre il 31/12/2019 nei limiti dei finanziamenti concessi dalla Regione stessa, delibera già approvata dalla Cosfel a condizioni che le assunzioni fossero inserite nella programmazione di fabbisogno del personale periodo 2019/2021, per come effettuato con la delibera . n. 53 dello scorso Venerdì. Da citare anche la delibera n. 51 del 3 giugno 2019 con la quale è stata accertata l’insussistenza di eccedenze di personale, condizione importante per poter attuare la stabilizzazione.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684