A Paternò rissa con tentativo di 'raid' punitivo in ospedale - QdS

A Paternò rissa con tentativo di ‘raid’ punitivo in ospedale

Web-al

A Paternò rissa con tentativo di ‘raid’ punitivo in ospedale

Web-al |
venerdì 26 Novembre 2021 - 12:30

Cinque italiani, di età compresa tra i 28 e i 59 anni, e due romeni, di 29 e 50 anni, sono stati denunciati per rissa aggravata da carabinieri nucleo Radiomobile della compagnia di Paternò.

Lo scontro, avvenuto nel centro del grosso centro agrumicolo del Catanese, è stato ripreso da telecamere di sicurezza della zona. Inizialmente il proprietario di un bar e alcuni suoi avventori erano intervenuti per tentare di sedare una rissa tra romeni davanti al locale. Ma i ‘pacieri’ hanno finito per partecipare allo scontro e si poi sono poi rinchiusi nell’esercizio commerciale per proteggersi. Dalla visione delle immagini delle telecamere di sicurezza si vede il tentativo di un gruppo di romeni di entrare nel bar colpendo violentemente la porta d’ingresso con calci, pugni, porte e sedie. All’arrivo dei carabinieri sul posto sono stati trovati alcuni stranieri feriti e sono stati portati in ospedale. Nel frattempo i militari dell’Arma hanno bloccato un tentativo di raid da parte degli italiani che erano recati al ‘Santissimo Salvatore’ per “chiarire la questione” dopo che alcuni dei romeni avevano annunciato una ‘vendetta’ sul locale. I carabinieri si sono frapposti tra i due gruppi evitando un altro scontro, questa volta in ospedale. (ANSA).

Nel frattempo i militari dell’Arma hanno bloccato un tentativo di raid da parte degli italiani che erano recati al ‘Santissimo Salvatore’ per “chiarire la questione” dopo che alcuni dei romeni avevano annunciato una ‘vendetta’ sul locale. I carabinieri si sono frapposti tra i due gruppi evitando un altro scontro, questa volta in ospedale. (ANSA).

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684