Coronavirus, ad Aci Sant'Antonio (Ct) lanciate iniziative a sostegno di cittadini e imprese - QdS

Coronavirus, ad Aci Sant’Antonio (Ct) lanciate iniziative a sostegno di cittadini e imprese

redazione

Coronavirus, ad Aci Sant’Antonio (Ct) lanciate iniziative a sostegno di cittadini e imprese

giovedì 02 Aprile 2020 - 00:00

ACI SANT’ANTONIO – Sono tre le iniziative messe in campo dal Comune di Aci Sant’Antonio per fronteggiare l’emergenza economica nata come conseguenza dall’emergenza sanitaria ed epidemiologica in atto.

La raccolta fondi chiamata “DoniAmoCI”, il cui ricavato andrà a sommarsi al contributo del Governo, di circa 163.000 euro, e a quello della Regione: la somma totale verrà divisa in forma di “buoni spesa” ai santantonesi, buoni che potranno essere spesi presso gli esercenti convenzionati. Le modalità di accesso ai buoni sono state pubblicate sullo stesso sito, dal quale è possibile scaricare il modello di domanda da inviare via mail o Pec al Comune.

È stata poi lanciata l’iniziativa “La spesa che non pesa”, iniziativa che coinvolge tanto i cittadini quanto gli esercenti. Presso gli esercizi che aderiranno, infatti, sarà possibile riempire il carrello solidale con beni di prima necessità (pasta, sale, latte, zucchero, biscotti, scatolame vario etc.) o prodotti per l’igiene o, ancora, prodotti necessari in questa fase di emergenza come i guanti monouso.

A gestire i beni inseriti nel carrello, dividendoli in appositi pacchi da consegnare a chi necessita di aiuto, saranno i volontari santantonesi del comitato di Acireale della Croce Rossa Italiana.

“Si tratta di iniziative necessarie e inderogabili – ha dichiarato il Sindaco, Santo Caruso – La mia preoccupazione in questo momento è che si possano utilizzare criteri realmente efficaci nell’individuare chi davvero ha bisogno di aiuto in questo momento: nelle prossime ore dovranno arrivare delle linee guida dell’Anci che speriamo possano darci una mano in tal senso.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684