Agenzia del Demanio, in Sicilia 17 immobili all’asta - QdS

Agenzia del Demanio, in Sicilia 17 immobili all’asta

Eleonora Fichera

Agenzia del Demanio, in Sicilia 17 immobili all’asta

venerdì 18 Ottobre 2019 - 00:00
Agenzia del Demanio, in Sicilia 17 immobili all’asta

Ricadono in cinque province isolane (Palermo, Catania, Messina, Enna e Siracusa) per un valore totale base d’asta di 660 mila euro. Terreni, abitazioni, aree dismesse: il termine ultimo per presentare le offerte scadrà il prossimo 7 novembre

PALERMO – C’è tempo fino al prossimo 7 novembre per presentare domanda per all’assegnazione degli 17 immobili messi al bando dall’Agenzia del Demanio in Sicilia.
Si tratta di terreni, abitazioni, aree dismesse pronte ad essere riqualificate, ricadenti in cinque province isolane (Palermo, Catania, Messina, Enna e Siracusa) per un valore totale base d’asta di 660 mila euro (con importi singoli molto variabili che vanno dai 360 ai 227 mila euro) .

PALERMO
In provincia di Palermo sarà possibile partecipare all’asta per l’aggiudicazione di un’area urbana ricadente nel territorio del Comune di Termini Imerese e un appartamento a Campofelice di Roccella. Nel primo caso si parte da un prezzo base d’asta di 135 mila euro, nel secondo, invece, di 67.500 euro.

CATANIA
Tre le opportunità nella provincia etnea. L’Agenzia del Demanio ha infatti messo all’asta due terreni non residenziali a Bronte (prezzi base 715 e 360 euro) e uno ricadente nel Comune di Catania (prezzo base d’asta 6 mila euro).

MESSINA
Messina è la provincia che presenta l’offerta più ricca. Sono ben nove, infatti, gli immobili di varia tipologia messi a disposizione nel territorio: sette lotti di terreno nel Comune capoluogo (di diverse ampiezze, i cui prezzi base d’asta variano dai 5 mila ai 23 mila euro), un appartamento residenziale al primo piano di una serie di edifici a schiera dal valore iniziale di 23.500 euro e un’area pianeggiante non residenziale da 5.400 euro.

ENNA
In provincia di Enna, in particolare nel Comune di Nicosia, sono all’asta alcuni piccoli lotti di terreno a uso agricolo facenti parte dell’area dell’ex stazione ferroviaria, con prezzo base d’asta di 23.500 euro.

SIRACUSA
I due edifici messi a bando nel siracusano sono due fabbricati che ricadono entrambi nel territorio del Comune capoluogo. Il primo ha il prezzo base d’asta più alto di tutti gli altri beni in vendita: 227 mila euro per una struttura considerata “a grande vocazione turistica, precedentemente adibita ad alloggi e magazzini”.
Nel secondo caso, invece, va all’asta un edificio non residenziale, ex torre radio, con prezzo base d’asta di 47 mila euro.

COME PARTECIPARE
Possono partecipare alle aste di aggiudicazione “tutti i soggetti, persone fisiche o giuridiche, che posseggano la capacità di impegnarsi per contratto, ai quali non sia applicata la pena accessoria/sanzione della incapacità/divieto di contrarre con la Pubblica Amministrazione”.

L’assegnazione dei beni avverrà dopo la valutazione delle offerte ricevute. Queste ultime dovranno essere redatte secondo l’apposito modello messo a disposizione dall’Agenzia del Demanio e spedite, insieme all’elenco dei documenti richiesti (consultabile sul sito web ufficiale dell’Ente), entro e non oltre le ore 12 del 7 novembre.
L’apertura delle buste, in seduta pubblica, è fissata per il giorno successivo. I beni verranno assegnati ai richiedenti che avranno presentato l’offerta ritenuta più vantaggiosa dall’Agenzia.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684