Inchiesta mascherine cinesi, "Arcuri indagato per peculato" - QdS

Inchiesta mascherine cinesi, “Arcuri indagato per peculato”

Web-mp

Inchiesta mascherine cinesi, “Arcuri indagato per peculato”

Web-mp |
domenica 11 Aprile 2021 - 12:13
Inchiesta mascherine cinesi, “Arcuri indagato per peculato”

L’ex commissario Arcuri risulta iscritto nel registro degli indagati. Il lotto di mascherine su cui indaga la procura di Roma proveniva dalla Cina e aveva un valore di 1,25 miliardi di euro

L’ex commissario straordinario per l’emergenza Covid Domenico Arcuri, secondo quanto anticipato dal quotidiano “La Verità”, sarebbe stato iscritto sul registro degli indagati della Procura della Repubblica di Roma per peculato.

L’accusa sarebbe contenuta nel fascicolo sulle forniture di mascherine cinesi.

Il 24 febbraio scorso, per l’arrivo in Italia di una parte di queste mascherine senza certificazione, c’erano stati un arresto e quattro misure interdittive.

Secondo quanto riportato dal quotidiano “La Verità”, il reato di peculato sarebbe contestato anche ad Antonio Fabbrocini, che è stato uno stretto collaboratore di Arcuri e il responsabile unico del procedimento per l’acquisto di 801 milioni di mascherine da tre diversi consorzi cinesi.

Per questo acquisto, gli intermediari hanno ricevuto, secondo la Procura, provvigioni per 72 milioni di euro (finendo indagati per traffico di influenze).

L’ex commissario Arcuri ha però sempre negato di essere a conoscenza delle maxi-commissioni, sostenendo invece attraverso il suo ufficio stampa di essere stato “oggetto di illecite strumentalizzazioni” da parte degli intermediari.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684