Ars, Caronia e La Rocca Ruvolo passano a Forza Italia - QdS

Ars, Caronia e La Rocca Ruvolo passano a Forza Italia

redazione web

Ars, Caronia e La Rocca Ruvolo passano a Forza Italia

martedì 27 Ottobre 2020 - 14:28

La soddisfazione di Miccichè, "Siamo un partito aperto e strutturato e facciamo un salto di qualità. Berlusconi è molto felice". La Caronia "torna a casa" dopo soli sei mesi con la Lega Nord e un passaggio al misto. Margherita La Rocca Ruvolo "una grande scoperta". L'Udc, "Rampanti filibustieri"

“Forza Italia è l’unico partito che non è in lockdown, siamo un partito aperto e strutturato”.
Lo ha detto il presidente dell’Ars Gianfranco Miccichè, nel corso della conferenza stampa di presentazione del passaggio della palermitana Marianna Caronia e dell’agrigentina Margherita La Rocca Ruvolo, a Forza Italia.

“I risultati delle elezioni comunali ne sono la testimonianza e sono felice che sia qui oggi il sindaco di Ribera Matteo Ruvolo – ha sottolineato Miccichè -. Abbiamo avuto risultati ottimi ovunque e quello di Ribera è stato anche sorprendente. E questi arrivi non sono legati ai risultati delle elezioni, per Marianna Caronia è un felice ritorno a casa, mentre Margherita La Rocca Ruvolo mi fa molto piacere perché è una grande scoperta e non può che dare lustro al nostro partito”.

“Con loro – ha continuato Miccichè – facciamo un salto di qualità che fa più forte Forza Italia. Si è creato naturalmente un rapporto forte che si è consolidato senza trattative, e lo dico con orgoglio”.

“Nessuna delle due mi ha detto ‘voglio questo o voglio quello’. Sono due grandissime deputate, ci siamo soltanto confrontati su ideali e progetti da portare avanti, la migliore delle partenze. Sono scelte fondate su collaborazione, amicizia, stima. Ci siamo ritrovati in una casa politica vera”.

“Forza Italia c’è. Ho sentito Berlusconi ieri – ha concluso Miccichè – ed è molto contento, vi ringrazio e vi ringrazia per il vostro arrivo e lo farà anche personalmente. Mi ha anche detto di fare un plauso a tutti gli azzurri per i risultati ottenuti in Sicilia. E’ molto felice”.
Marianna Caronia a inizio legislatura era iscritta al gruppo di Fi, era poi passata al misto e quindi alla Lega Nord, che aeva lasciato per tiornare al misto e ora a Forza Italia.

La Rocca Ruvolo, eletta con l’Udc, è presidente della Commissione sanità dell’Ars.

Caronia, torno in FI con entusiasmo

“Sono piena di entusiasmo, per me è un ritorno a casa, conosco il percorso di Forza Italia fin dai suoi albori” ha detto Marianna Caronia.

La deputata, che è anche consigliere comunale a Palermo, era stata eletta con Forza Italia con 6.360 preferenze, è tornata nel partito di Berlusconi dopo sei mesi con la Lega Nord.

“Ciascuno di noi ha fatto il proprio percorso, con strade diverse che si ritrovano e adesso ci ritroviamo nel comune intento di far un determinato tipo di politica – ha aggiunto Caronia -. Ci siamo compresi su diversi temi, uno di questi è l’amore per la città di Palermo. Oggi Forza Italia può continuare a diventare per i siciliani un punto di riferimento importante. Torno con entusiasmo e tanta voglia di fare”.

E Gianfranco Miccichè ha voluto sottolineare il ruolo che Marianna Caronia può avere a Palermo, come consigliere comunale in carica, anche in vista delle prossime elezioni amministrative: “La sua presenza sarà fondamentale a Palazzo delle Aquile”.

L’Udc, “Rampanti filibustieri”

“Non ci scandalizzano i cambi di casacca – scrive in una nota l’Ufficio stampa nazionale dell’Udc – ma che a legittimarli siano gli alleati, allora assistiamo a uno spettacolo avvilente. Che poi lo faccia il presidente di una assemblea regionale francamente fa cadere le braccia perché mortifica innanzitutto la considerazione che si ha della Istituzione che si rappresenta, tenuta ad un ruolo di terzietà, e si partecipa al mercato delle vacche. L’Udc cresce in termini di consenso di rappresentanza e di credibilità in tutto il territorio nazionale, nonostante questi rampanti filibustieri”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684