Asp Catania, rinnovo 18 borse lavoro facilitatori Dsm - QdS

Asp Catania, rinnovo 18 borse lavoro facilitatori Dsm

web-la

Asp Catania, rinnovo 18 borse lavoro facilitatori Dsm

web-la |
martedì 07 Dicembre 2021 - 17:37

Rinnovate le borse lavoro per 18 utenti facilitatori sociali nell’ambito del progetto obiettivo del Piano di salute nazionale (Psn) per la tutela della salute mentale in età adulta-disturbi gravi persistenti e complessi.

Il progetto, avviato all’Asp di Catania nel settembre 2016 e finanziato dalla Regione Siciliana, rappresenta un esempio unico nell’Italia centrale e meridionale, in sintonia con le migliori esperienze nazionali e internazionali dove le azioni progettuali attivate sono ormai prassi consolidate e messe a sistema.

Sono stati coinvolti 24 utenti facilitatori sociali, assegnati ai moduli del Dipartimento salute mentale (Dsm) delle quattro aree territoriali di Catania, Caltagirone-Palagonia, Acireale-Giarre, Adrano-Paternò, e tecnici della riabilitazione psichiatrica, tutor d’inclusione sociale e lavorativa, con l’obiettivo di promuovere sul territorio modelli di inclusione sociale e lavorativa, e di recovery per utenti adulti con disabilità psichica. Oggi, nei locali della Direzione generale dell’Asp di Catania, il manager Maurizio Lanza ha incontrato una rappresentanza dei facilitatori sociali all’inizio del loro nuovo anno di lavoro.

“Questo progetto porta con sé numerosi valori positivi di promozione umana e di miglioramento organizzativo – ha detto Lnza -. Sotto il profilo personale ciascun facilitatore sociale racconta una storia di cambiamento e di speranza, avendo trasformato, nella loro vita, un elemento di criticità in un punto di forza; sotto l’aspetto organizzativo vengono anticipate molte intuizioni di sistema per il rafforzamento dei servizi e per la valorizzazione di competenze maturate sul campo. Un esempio concreto di come sia possibile superare il pregiudizio e lo stigma che spesso accompagnano il disagio e la malattia mentale”. Sono intervenuti all’incontro, il direttore del Dsm, Carmelo Florio; il coordinatore del progetto, Raffaele Barone, il coordinatore del centro Servizio per l’inclusione socio-lavorativa (Sils), Maurizio Cirignotta, e una delegazione dei facilitatori sociali (ANSA).

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684