Categories: Economia

Nuovo ecobonus auto al via dal 2 agosto, ecco cosa prevede

Al via da domani le prenotazioni degli incentivi per l’acquisto di nuovi veicoli a basse emissioni, previsti dal decreto Sostegni bis.

Dal 2 agosto alle ore 10 – comunica il Mise – sarà possibile prenotare sulla piattaforma del ministero dello Sviluppo economico ecobonus.mise.gov.it il bonus per l’acquisto di nuovi veicoli a basse emissioni fino a 135 g/km di CO2, con e senza rottamazione, mentre dal 5 agosto potranno essere richieste le agevolazioni per i veicoli commerciali e speciali.

E’ stato rifinanziato con 350 milioni di euro stanziati dalla legge di conversione del decreto Sostegni bis il fondo automotive per l’acquisto di veicoli a basse emissioni di CO2.

Rispetto al passato la novità principale riguarda lo stanziamento di 40 milioni euro dedicato alle auto usate, benzina o diesel, di classe Euro non inferiore a 6 ed emissioni fino a 160 g/km di CO2. Per accedere a questo incentivo, che diventerà operativo dopo le necessarie modifiche tecniche della piattaforma, sarà necessario rottamare una vettura immatricolata prima del gennaio 2011, o che abbia raggiunto i dieci anni nel periodo in cui viene richiesto l’ecobonus.

Nel dettaglio, i 350 milioni di euro che rifinanziano il fondo automotive vengono così ripartiti:

  • 200 milioni per acquistare, esclusivamente con rottamazione, i veicoli con emissioni comprese tra 61-135 g/km CO2. Il contributo è di 1.500 euro;
  • 60 milioni per ottenere l’extrabonus e acquistare veicoli con emissioni comprese tra 0-60 g/km CO2. Il contributo ammonta a 2.000 euro con rottamazione e a 1.000 senza.
  • E ancora: 50 milioni per l’acquisto di veicoli commerciali e speciali, di cui 15 milioni esclusivamente per i veicoli elettrici.

Tra le novità del decreto Sostegni bis c’è la possibilità di acquistare con leasing finanziario, già a partire dal 25 luglio 2021, anche questa tipologia di veicoli. Restano invariati i contributi previsti dalla Legge di Bilancio 2021 e quindi prenotabili in base alla “Massa Totale a Terra -MTT” e all’alimentazione. Infine 40 milioni per l’acquisto di veicoli di categoria M1 usati, di classe Euro non inferiore a 6 ed emissioni fino a 160 g/km di CO2. Viene riconosciuto un contributo fino 2.000 euro, calcolato in base alla fascia di emissione.

Per usufruire del contributo è necessario rottamare un altro veicolo più vecchio.

Web-mp

Recent Posts

  • Politica

Regionali ‘22 e candidature rosa, la sorpresa arriva dai centristi

Da sinistra a destra solo timidi segnali di apertura, la Dc rompe gli indugi. Cuffaro: “Alla Presidenza della Regione proporremo…

1 ora ago
  • Il Sud esiste

Il gabbiano morto

Certamente anche i gabbiani muoiono, ma, pensavo, solo per vecchiaia, quando decidono loro

1 ora ago
  • Lavoro

Avvocati in fuga dalla libera professione: puntano all’assunzione nella Pa

L’intervista del Qds a Rosario Pizzino, presidente Ordine avvocati di Catania. “Pandemia non è stata causa scatenante ma ha acuito…

2 ore ago
  • Lavoro

Occupazione a tre anni dalla laurea, la Sicilia tra le peggiori nell’Ue

Eurostat, i numeri del mercato del lavoro nel 2020, fascia d’età compresa tra i 20 e i 34 anni. Nell’Isola…

2 ore ago
  • Palermo

Carini, appena uscito dal dissesto i conti sono nuovamente in bilico

Il sindaco Monteleone, condividendo la battaglia portata avanti da Anci Sicilia, ha denunciato le grandi difficoltà riscontrate dalla sua Amministrazione…

2 ore ago
  • Caltanissetta

Strade provinciali, buone nuove per il territorio di Mussomeli

Il sindaco Catania ha fatto un punto sugli interventi in corso, conclusi e in fase di partenza: “Dopo tanto lavoro…

3 ore ago