L'atleta agrigentino Fathallah muore in campo per uno shock diabetico - QdS

L’atleta agrigentino Fathallah muore in campo per uno shock diabetico

web-mp

L’atleta agrigentino Fathallah muore in campo per uno shock diabetico

web-mp |
lunedì 18 Ottobre 2021 - 07:30

Il cestista della Fotitutdo Messina si è accasciato a terra durante una partita di basket in trasferta. E' stato portato in ospedale ma è morto poco dopo il ricovero

Un giocatore di basket della Fortitudo Messina, Haitem Jabeur Fathallah, 32 anni, é morto nell’ospedale di Reggio Calabria dopo un essere stato colpito da un malore durante l’incontro tra la sua squadra e la Dierre Reggio, valido per il campionato di Serie C.

Fathallah, mentre era impegnato in una fase di gioco, si è accasciato e ha perso i sensi.

La partita è stata sospesa. Il cestista è stato portato in ospedale in ambulanza, ma è morto poco dopo il ricovero.

Sui social, il messaggio cordoglio dell’intera squadra di basket

“Un uomo eccezionale una persona unica la sua umiltà il suo biglietto da visita Haitem perché, perché. Riposa in pace diventerai sempre di più il simbolo di questa società starai sempre con noi e non ti lasceremo mai. Per sempre lupo e parte del branco”. Si legge in un post facebook dalla pagina ufficiale della Fortitudo Messina.

Le cause del decesso di Haitem

Durante il tragitto, a quanto si apprende, l’atleta avrebbe avuto un arresto cardiaco ed è morto poco dopo l’arrivo nella struttura. Nello specifico, la causa di morte – come si legge in un articolo de Il Fatto Quotidiano – sarebbe da attribuire ad una crisi ipoglicemica che avrebbe spinto l’atleta verso il coma, una specie di “choc diabetico”.

Chi era Haitem Jabeur Fathallah

Fathallah vantava oltre 250 presenze nei campionati senior di basket. Nato ad Agrigento, dopo avere giocato con Porto Empedocle, Racalmuto e Licata, era arrivato a Messina nella stagione 2016/2017, militando prima nella Basket School e successivamente nella Fortitudo Messina. Quella di Reggio Calabria era la seconda partita della sua stagione: nella prima aveva segnato sei punti.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684