Bimbo dimenticato in auto, Codacons su sensori anti-abbandono - QdS

Bimbo dimenticato in auto, Codacons su sensori anti-abbandono

redazione

Bimbo dimenticato in auto, Codacons su sensori anti-abbandono

venerdì 20 Settembre 2019 - 07:36

“Invitiamo le case automobilistiche a montare a bordo delle autovetture sensori anti-abbandono per salvare bambini e animali”.

Lo afferma il presidente del Codacons Carlo Rienzi dopo la tragedia di Catania, dove è morto un bambino di due anni dimenticato dal pare sotto il sole cocente.

“In tal senso – aggiunge Rienzi – esiste già un software regolarmente depositato dal Codacons che può essere utilizzato da tutte le aziende del settore, senza attendere i tempi infiniti della burocrazia italiana”.

L’associazione di consumatori ricorda che negli ultimi dieci anni ben nove bambini sono morti in Italia perché dimenticati in auto dai genitori, “e le annunciate misure del precedente Governo non sono mai entrate in vigore”.

“La legge – ricorda Rienzi – voluta dall’ex Ministro dei Trasporti Toninelli e che prevedeva l’obbligo di seggiolini anti-abbandono sulle auto sarebbe dovuta entrare in vigore lo scorso primo luglio, ma l’iter burocratico, come spesso avviene in Italia, si è arenato a causa dei ritardi nell’emanazione dei decreti attuativi”.

“Così – conclude l’associazione – non si conoscono i tempi per introdurre l’obbligo dei seggiolini anti-abbandono”.

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684