Bonus partita Iva, a chi spetta l'aiuto e come calcolarlo -

Bonus partita Iva, a chi spetta l’aiuto e come calcolarlo

Luigi Ansaloni

Bonus partita Iva, a chi spetta l’aiuto e come calcolarlo

domenica 21 Marzo 2021 - 11:15
Bonus partita Iva, a chi spetta l’aiuto e come calcolarlo

Il decreto stabilisce infatti che questo aiuto, sotto forma di sostegno a fondo perduto, venga concesso alle imprese che hanno subito perdite di entità superiore al 30% di fatturato nell’anno 2020

Il decreto sostegni del Governo Draghi ha stabilito gli aiuti alle partite Iva, con 800 mila professionisti, iscritti alle gestioni separate delle diverse Casse previdenziali e oltre a 3 milioni di piccole e medie imprese.

Il sostegno però non sarà per tutti. Anzi. Il nuovo decreto stabilisce infatti che questo aiuto, sotto forma di sostegno a fondo perduto, venga concesso alle imprese che hanno subito perdite di entità superiore al 30% di fatturato nell’anno 2020.

LA PLATEA DEI BENEFICIARI

Si parla di 3 milioni di attività economiche con un fatturato nel 2019 inferiore a 10 milioni e con perdite di almeno il 33% nel 2020.

A loro si aggiungeranno circa 800mila professionisti tra avvocati, commercialisti, geometri, ingegneri, architetti, giornalisti e altro. Per loro si dovrebbe quindi superare il “reddito di ultima istanza” introdotto a marzo del 2020 con il decreto Cura Italia.

Gli aiuti saranno compresi fra un minimo di 1.000 euro per le persone fisiche, 2.000 euro per le persone giuridiche e un massimo di 150.000 euro per beneficiario.

COME SI CALCOLANO GLI AIUTI

La base per il calcolo dell’indennizzo è data dal calo di fatturato medio mensiledel 2020 rispetto all’anno 2019. 

A questa base si applicano cinque aliquote diverse variabili dal  20 al 60% a seconda dell’ammontare del fatturato dichiarato:

– 60% della perdita media mensile per fatturati inferiori a 100.000 euro
– 50% per fatturati fra 100.000 e 400.000 euro
– 40% per fatturati fra 400.000 e 1 milione di euro
– 30% per fatturati fra 1 e 5 milioni di euro
– 20% per fatturati fra 5 e 10 milioni di euro

QUANDO ARRIVANO I PAGAMENTI

Il premier Mario Draghi in conferenza stampa qualche giorno fa ha dichiarato che i ristori arriveranno dall’8 aprile, quindi subito dopo Pasqua.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684