Caltagirone, bando Vigili urbani, direttiva sindaco, basterà solo la patente di categoria “B” - QdS

Caltagirone, bando Vigili urbani, direttiva sindaco, basterà solo la patente di categoria “B”

redazione

Caltagirone, bando Vigili urbani, direttiva sindaco, basterà solo la patente di categoria “B”

giovedì 02 Luglio 2020 - 00:00

CALTAGIRONE – Direttiva del sindaco, Gino Ioppolo, al segretario generale del Comune, Carolina Ferro, e al dirigente della quinta Area, Renzo Giarmanà, “affinché si adottino gli atti amministrativi necessari per modificare il bando di concorso per otto posti di agenti di Polizia municipale, categoria C, posizione economica C.1, a tempo indeterminato e parziale per 24 ore settimanali”.

La modifica indicata dal primo cittadino riguarda il requisito della patente: il bando originario, pubblicato lo scorso 24 giugno, prevede il possesso delle patenti A e B, mentre secondo quello che sarà redatto a breve tenendo conto delle disposizioni del sindaco basterà la sola patente di categoria B. “è opportuno – sottolinea il sindaco nella direttiva – estendere e consentire la maggiore partecipazione possibile a un concorso assai atteso da tanti giovani della nostra città”.

L’adozione di modifiche al bando comporterà una proroga della scadenza dei termini (al momento prevista per il 24 luglio 2020), che sarà adeguatamente comunicata, facendo salve le domande già presentate al Comune. Resterebbero invariati gli altri requisiti: l’età compresa fra i 18 e i 35 anni e il possesso del diploma di scuola media secondaria di secondo grado. “Il concorso in questione – afferma l’assessore al Personale Luca Distefano – ci consentirà di potenziare un settore, quale quello della polizia municipale, in cui si avverte maggiormente l’esigenza di nuovi innesti, con ciò determinando positive ricadute sui servizi resi ai cittadini”.

“Si tratta – aggiunge – di un primo concorso perché, con l’approvazione del Piano di fabbisogno del personale 2020, saranno banditi pure quelli per altre figure. Pertanto altre occasioni di lavoro si apriranno per i giovani della nostra città”.

“Si volta pagina e, dopo 30 anni, il Comune torna ad assumere”, sottolinea il sindaco Gino Ioppolo. “Bisognava uscire dal dissesto per poterlo fare, e ci siamo riusciti. Bisognava poter disporre delle risorse liberate dai pensionamenti, e ci siamo riusciti. Adesso, e quello per i vigili urbani è il primo passo, si apre la prospettiva di rinnovare la classe burocratica che, nel frattempo, ha retto le sorti del Comune. Ovviamente non dimentichiamo, e nel tempo procederemo con determinazione in questa direzione, anche l’adeguamento orario dei 117 ex precari che la nostra Amministrazione ha stabilizzato nei mesi scorsi”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684