Farmaci a domicilio, attivato il servizio a Caltagirone (Ct) - QdS

Farmaci a domicilio, attivato il servizio a Caltagirone (Ct)

redazione

Farmaci a domicilio, attivato il servizio a Caltagirone (Ct)

giovedì 26 Marzo 2020 - 00:00

CALTAGIRONE – Farmaci a domicilio per i più fragili. è il servizio attivo da ieri su iniziativa delle farmacie e del Servizio comunale di Protezione civile di Caltagirone, con cui si rende operativo l’accordo di collaborazione sottoscritto tra Federfarma e Croce rossa italiana.

Il servizio è gratuito (si paga solo il prezzo dei farmaci o del ticket, in contanti) ed è rivolto esclusivamente a persone: positive al coronavirus, in possesso di prescrizione medica, in quarantena; in quarantena cautelativa; con sintomatologia da infezione respiratoria e febbre (oltre 37,5°); non autosufficienti; con oltre 65 anni.

La Protezione civile è responsabile del coordinamento coinvolgendo medici e pediatri, dei quali acquisisce numeri di telefono cellulare con Whatsapp ed e-mail.

Il cittadino può richiedere la consegna a domicilio contattando la farmacia di riferimento.

La farmacia, per predisporre il confezionamento dei farmaci per la consegna: acquisisce dal cittadino un recapito telefonico, trasmettendolo al personale della Croce rossa, per concordare tempi e modalità della consegna; se la prescrizione è elettronica, acquisisce dal richiedente (o dal suo medico) i dati necessari per prelevare la ricetta dal sistema Sogei; Se la prescrizione è in distribuzione per conto dell’Asp, indica alla centrale operativa il medico prescrittore presso il quale ritirarla; prima di stampare e spedire le ricette contatta il paziente e lo informa dell’eventuale importo da corrispondere al personale della Croce rossa; predispone la confezione per la consegna; invia la richiesta di intervento alla centrale operativa della Protezione civile e avvisa il paziente che la sua richiesta è stata inoltrata.

Il personale della Croce rossa, in uniforme, si reca nella farmacia che ha preso in carico la richiesta del paziente e ritira la confezione con i farmaci, corredata da documento di consegna in doppia copia che indica: nominativo del paziente, indirizzo, recapito telefonico, elenco dei farmaci contenuti, somma da riscuotere e consegna all’utente i medicinali, in busta chiusa accompagnata dalla copia del documento di consegna e riscuote l’importo dovuto, che poi consegna alla farmacia fornitrice.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684