Caltagirone, il Consiglio comunale approva il Bilancio consolidato 2018 - QdS

Caltagirone, il Consiglio comunale approva il Bilancio consolidato 2018

redazione

Caltagirone, il Consiglio comunale approva il Bilancio consolidato 2018

sabato 25 Gennaio 2020 - 00:00


Grazie al documento aperta la strada alla stabilizzazione dei dipendenti precari

CALTAGIRONE – Il Consiglio comunale di Caltagirone, nel corso dell’ultima seduta, ha approvato all’unanimità dei presenti l’individuazione del perimetro di consolidamento e lo schema di bilancio consuntivo 2018, che ha aperto la strada alla stabilizzazione dei precari.

Sull’argomento sono intervenuti Roberto Gravina, Aldo Grimaldi, Aldo Lo Bianco, Mario Polizzi, Vincenzo Di Stefano, Sergio Gruttadauria, Sergio Domenica, il presidente Massimo Alparone, Cristina Navarra, Piergiorgio Cappello e Vincenzo Gozza. Tutti d’accordo o perché convinti della bontà del provvedimento, oppure per mero senso di responsabilità, anche se dai banchi dell’opposizione non sono mancate critiche all’Amministrazione: stigmatizzato, in particolare, un “deficit di democrazia”.

I lavori erano stati prima caratterizzati dalle comunicazioni di alcuni consiglieri. In particolare, Cristina Navarra e Vincenzo Di Stefano sono intervenuti sul tema legalità, con la richiesta all’Amministrazione di costituirsi parte civile nel processo che sarà intentato contro gli indagati nell’operazione sulla mafia dei Nebrodi, che ha avuto ramificazioni anche nel Calatino.

Apertura è stata dimostrata dalla Giunta nei confronti di questa rischiesta, in quanto ha risposto che “valuterà l’eventuale costituzione a parte civile”. Altro intervento è stato quello relativo all’annullamento di alcuni avvisi Imu rivelatisi erronei effettuato da Maria Di Costa. Tuttavia, l’Amministrazione ha sostenuto che gli avvisi erronei erano già stati annullati. Infine, Piergiorgio Cappello è intervenuto sull’asserito calo di presenze turistiche e Aldo Lo Bianco “sui disagi provocati dalle assenze di segnalazioni nei cantieri stradali”.

La Giunta, anche in questo caso, ha espresso soddisfazione “tanto per le consistenti presenze turistiche nel periodo natalizio, quanto per la celere riapertura della circonvallazione di levante”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684