Campobello di Mazara, occupato ex oleificio, appello del sindaco - QdS

Campobello di Mazara, occupato ex oleificio, appello del sindaco

web-j

Campobello di Mazara, occupato ex oleificio, appello del sindaco

web-j |
sabato 02 Ottobre 2021 - 13:33

“C’è il concreto rischio che l’ex oleificio ‘Fontane d’oro‘ si trasformi in un ghetto dove potranno proliferare facilmente illegalità e sfruttamento. Chiedo un immediato intervento di chi in provincia si occupa di ordine pubblico”.

E’ l’appello che il sindaco di Campobello di Mazara Giuseppe Castiglione ha fatto al Prefetto di Trapani Filippina Cocuzza in una lettera inviata stamattina. Dopo l’incendio che ha distrutto il campo spontaneo di migranti economici all’interno dell’ex ‘Calcestruzzi Selinunte’ di Castelvetrano, gruppi numerosi di migranti hanno ora occupato il vicino ex oleificio ‘Fontane d’oro’ a Campobello di Mazara, bene confiscato e oggi facente parte del patrimonio comunale. Secondo quanto deciso al Tavolo tecnico in Prefettura la Croce Rossa Italiana dovrebbero essere montate tre tende pneumatiche e una tendostruttura per accogliere i migranti. Ma i lavoratori stagionali quasi tutti di origine subsahariana, invece, sono entrati all’interno senza nessun controllo e hanno già montato tende personali.

“Chi si trova ora dentro gli spazi dell’ex oleificio ha dichiarato di non gradire la presenza della CRI – ha detto il sindaco – e poi ci sono varie associazioni di volontariato che, di fatto, stanno cercando, in maniera del tutto autonoma, di gestire in proprio il campo di accoglienza, senza nessun atto di assenso da parte del Tavolo tecnico permanente della Prefettura”.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684