Capone (Ugl): “841 mila posti di lavoro persi, subito piano per il lavoro e investimenti infrastrutturali” - QdS

Capone (Ugl): “841 mila posti di lavoro persi, subito piano per il lavoro e investimenti infrastrutturali”

redazione

Capone (Ugl): “841 mila posti di lavoro persi, subito piano per il lavoro e investimenti infrastrutturali”

mercoledì 14 Ottobre 2020 - 00:00
Capone (Ugl): “841 mila posti di lavoro persi, subito piano per il lavoro e investimenti infrastrutturali”

“Impressiona il dilagare della disoccupazione in tutta Europa. Secondo Eurostat ammontano a dieci milioni i cittadini europei che hanno perso il lavoro. Soltanto in Italia la Fondazione Studi Consulenti del Lavoro stima 841 mila posti di lavoro persi a causa del Covid, tra giugno 2019 e lo stesso mese del 2020. La crisi maggiore colpisce il settore dei servizi con il comparto turistico che ‘brucia’ 246 mila occupati. In tale quadro drammatico sconcerta l’inerzia e il totale scollamento delle istituzioni europee rispetto alla crisi in atto. Stando alle previsioni più ottimistiche, infatti, la prima tranche dei fondi del Recovery Plan, pari a circa 20 miliardi di euro, non arriverà prima della seconda metà del prossimo anno. Un ritardo inammissibile che di fatto compromette l’efficacia di uno strumento la cui ragion d’essere è la tempestività e l’intensità dell’intervento. Il Presidente Conte faccia valere l’influenza di un grande Paese come l’Italia e si batta in difesa dell’interesse nazionale. Al tempo stesso occorre agire in fretta in vista della legge di bilancio stanziando tutte le risorse disponibili a sostegno di un Piano per il lavoro fondato su politiche attive, sgravi fiscali, incentivi alle assunzioni e investimenti infrastrutturali senza precedenti, dall’innovazione digitale, ai trasporti, fino alle opere di messa in sicurezza del territorio, al fine di incoraggiare la ripresa e combattere la piaga della disoccupazione.” Lo ha dichiarato Paolo Capone, Segretario Generale dell’UGL, in merito alle misure necessarie per far fronte alla perdita dei posti di lavoro causata dalla pandemia.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684