Caporalato, chieste sei condanne per sfruttamento del lavoro dei migranti - QdS

Caporalato, chieste sei condanne per sfruttamento del lavoro dei migranti

redazione web

Caporalato, chieste sei condanne per sfruttamento del lavoro dei migranti

sabato 25 Luglio 2020 - 06:04

Il pm della Dda di Palermo, Ilaria De Somma, ha chiesto la condanna di sei imputati dell’inchiesta “Ponos” sulla presunta banda che avrebbe sfruttato degli stranieri per tre euro all’ora, costringendoli a lavorare in condizioni disumane in campagna.

La pena più alta – 12 anni di reclusione – è stata proposta per le due donne ritenute a capo dell’organizzazione. Sono Vera Cicakova, 59 anni, e la figlia Veronika, 37 anni. Sei anni di reclusione per Neculai Stan, 62 anni; 3 anni, invece, la pena richiesta per Emiliano Lombardino, 46 anni, di Porto Empedocle (Agrigento); 3 anni e 6 mesi sono stati chiesti per Rosario Burgio, 42 anni, di San Cataldo (Caltanissetta); per Giovanni Gurrisi, 41 anni di Agrigento, la pena richiesta è di 5 anni di reclusione.

Le accuse contestate sono di associazione a delinquere, sfruttamento del lavoro, favoreggiamento e sfruttamento dell’immigrazione clandestina.

L’indagine, svolta dai carabinieri, avrebbe accertato l’esistenza di una organizzazione per delinquere dedita allo sfruttamento dei braccianti agricoli a Campobello di Licata (Agrigento).

Il processo, in corso davanti al gup di Palermo Rosario Di Gioia, riprende l’11 settembre per le arringhe dei difensori.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684