Giorno della Memoria a Catania contro l’indifferenza - QdS

Giorno della Memoria a Catania contro l’indifferenza

redazione

Giorno della Memoria a Catania contro l’indifferenza

venerdì 24 Gennaio 2020 - 00:00

La Giornata della Memoria si celebrerà lunedì 27 gennaio. La città di Catania, secondo una tradizione ormai consolidata, anche quest’anno realizzerà importanti manifestazioni commemorative.

Lunedì prossimo il messaggio sarà rivolto, in modo particolare, ai giovani con un incontro organizzato dall’Assessorato alla Cultura, che si terrà nella mattinata presso il Palazzo della Cultura, in cui sarà focalizzato il concetto dell’indifferenza che ha avuto la sua peggiore espressione in occasione dell’ultimo conflitto mondiale, in cui si è registrata l’uccisione di oltre sei milioni di ebrei.

L’iniziativa ha il fine di sensibilizzare gli studenti alla conservazione della memoria storica di un tragico e oscuro periodo del secolo scorso. Parteciperanno, nel nostro territorio, due soggetti, ormai, fortemente legati alla città di Catania, il primo costituito dalla “Charta delle Judecche di Sicilia” il cui Presidente è l’Avvocato Benito Triolo.

Questa Associazione costutuita a Palermo presso l’Assessorato Regionale degli Enti Locali, nell’ormai lontano 1997, associa, quale ente privato, i sindaci di 54 comuni siciliani, compresi i nove capoluoghi di provincia. Ha lo scopo di favorire la cultura ebraica nella nostra isola e di promuovere il ritorno presso la medesima di tutti i cittadini di fede ebraica, che a seguito di vicessitudini della storia sono stati costretti ad allontanarsi.

La prima tra le quali fu l’Editto di Granada, del 1492, di cui il nostro giornale si è occupato nella edizione dell’11 gennaio scorso. Prima di questo infausto provvedimento di pulizia etnica, la Sicilia era la regione più popolata da cittadini di credo ebraico della penisola. Recenti studi attestano che gli ebrei in Sicilia rappresentavano circa il 20% della popolazione residente.

Questa associazione da tempo opera in sinergia con l’Istituto Internazionale di Cultura Ebraica, il cui presidente Attilio Funaro, ha fortemente voluto un incontro riservato agli alunni della terza classe della scuola media inferiore, mosso dal desiderio di sensibilizzare gli studenti alla conservazione della memoria storica, affinché mai più posso verificarsi quanto è già accaduto.

Nel pomeriggio i rappresentanti delle due Associazioni si sposteranno a Modica, dove il comune ha disposto l’apposizione di sette pietre d’inciampo davanti alla biblioteca comunale, in ricordo dei sette deportati da quella cittadina nella quale mai più fecero ritorno dai campi di sterminio.

Tag:

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001