Catania, l'Amministrazione pedonalizza il Centro storico - QdS

Catania, l’Amministrazione pedonalizza il Centro storico

Pietro Crisafulli

Catania, l’Amministrazione pedonalizza il Centro storico

domenica 26 Gennaio 2020 - 00:06
Catania, l’Amministrazione pedonalizza il Centro storico

Il sindaco Pogliese, "aumentare la vivibilità ed esaltare le bellezze del Barocco". L'assessore Arcidiacono, "Tempi velocissimi per il primo step, ampliati i parcheggi, car e bike sharing". Le aree interessate alla chiusura al traffico

Un vasto Piano di pedonalizzazioni di piazze e strade del centro storico, ma anche di altre zone della città, è stato varato dalla Giunta comunale di Catania presieduta da Salvo Pogliese su proposta dell’assessore alla Mobilità Giuseppe Arcidiacono.

“L’obiettivo – ha spiegato il Sindaco – è di aumentare la vivibilità per cittadini e turisti e di esaltare le bellezze monumentali nel cuore del nostro splendido Barocco. Con una sempre più diffusa sensibilità verso l’utilizzo del mezzo pubblico, la creazione di nuovi parcheggi per cui siamo impegnati e, in generale, una maggiore attenzione verso la sostenibilità ambientale, consideriamo questo piano, che sarà attuato gradualmente, il primo step nel segno di una città in continuo mutamento”.

“Per questo – ha sottolineato Pogliese – confidiamo nella collaborazione dei cittadini, per salvaguardare spazi comuni senza necessità di ricorrere ad azioni repressive, come del resto avviene in tutte le grandi città europee”.

Con la delibera, nella piazza Duomo viene definitivamente istituita l’interdizione della circolazione a tutti i veicoli, a eccezione dei mezzi in emergenza, dei possessori di garage, preventivamente autorizzati dal Comando di Polizia Municipale, dei mezzi di trasporto pubblico di dimensioni massime di otto metri.

Il sabato pomeriggio, le domeniche e i giorni festivi, in piazza Duomo il divieto di transito varrà anche per i mezzi pubblici.

Pedonalizzata anche la via Etnea, che diventa un unicum da via Dusmet (Porta Uzeda) a piazza Stesicoro, con l’esclusione dell’attraversamento da via Fragalà a via Collegiata e via Sangiuliano.

Il Piano di pedonalizzazione riguarda anche altre venticinque aree, tra strade e piazze, del centro storico, ma per completare anche questa parte del programma l’assessore Arcidiacono prevede sarà necessario attendere la fine dell’anno.

“Il Piano – ha spiegato Arcidiacono, discende da un lavoro sinergico con l’assessore al Commercio Ludovico Balsamo e da un confronto con gli esercenti. Abbiamo, in pratica, preso atto di ciò che esisteva, studiato i bisogni della città e dei cittadini e infine calato tutto nella cornice del Piano. I tempi di realizzazione del primo step saranno veloci, se non velocissimi: occorre sistemare, di concerto con Sostare, la segnaletica verticale, piazzare strategicamente qualche dissuasore, avviare un’attività di sorveglianza con la Polizia municipale che riguardi anche le Ztl. Nel frattempo stiamo studiando quanto avviene in altre città riguardo a controllo e sorveglianza”.

“Entro l’anno – ha confermato l’Assessore – si potrà poi concludere il secondo step, ossia le venticinque aree di cui parlavamo”

Queste sono: via Vasta da via Mancini a via Etnea; via Museo Biscari da via Manzoni a via Etnea; via Carcaci da via Etnea a piazza Manganelli; via Minoriti da via Etnea a via Manzoni; via Santa Filomena; via Diana; via Del Ritiro; via Michele Rapisarda; piazza Vincenzo Bellini; piazza Mario Cutelli, carreggiata sud e carreggiata ovest; via Porta di Ferro, nel tratto tra la via Aparo e la piazza Mario Cutelli; piazza Currò; via Bozomo; via Auteri nel tratto da vicolo Buscemi a via Zappalà Gemelli; via San Calogero da via Zurria a via Scuto; via Vela da via Grimaldi a via Puglisi; via Faraone piazza Santa Maria della Guardia, lato sud area antistante chiesa parrocchiale di Santa Maria della Guardia; piazza Dante, area ad est antistante chiesa San Nicolò l’Arena; via Giuseppe Garibaldi, da piazza Mazzini a piazza Duomo; via Santa Barbara, da via Giuseppe Garibaldi a via Pozzo Mulino; via Sant’Anna, da via Giuseppe Garibaldi a via Vittorio Emanuele; via Ospizio di Beneficenza, piazza Asmundo e via San Benedetto, via Crociferi fino alla chiesa di San Camillo.

Per alcune aree la chiusura al traffico è condizionata all’orario: si tratta di via San Gaetano alle Grotte, da via Galvagna a piazza Stesicoro dalle 02.00 alle 20; via Gemmellaro da via Costarelli a via San Gaetano alle Grotte dalle 20 alle 02.

“Il Piano – ha detto ancora Arcidiacono – prevede ovviamente un aumento degli spazi di parcheggio: in piazza Borsellino prevediamo di aggiungere un centinaio di stalli da cui raggiungere comodamente la piazza Duomo. La piazza Dante si potrà raggiungere lasciando l’auto nel parcheggio dell’Amt di via Plebiscito. Lo stesso vale per Largo Bordighera. E poi aumenteremo il numero di stalli a strisce blu nell’intera città, anche per ridurre quel fenomeno dei parcheggiatori abusivi diventato un cancro”.

“Tra circa un mese poi – ha concluso l’Assessore -, di concerto con il presidente dell’Amt Giacomo Bellavia, presenteremo un nuovo Piano per quanto riguarda car sharing e bike sharing. Infine, stiamo lavorando a un progetto che si ripropone di rendere effettivamente fruibili le piste ciclabili esistenti attraverso una riqualificazione, e a realizzare le altre già programmate”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684