Catania, nascono tre circoli di Unità Siciliana-Le Api - QdS

Catania, nascono tre circoli di Unità Siciliana-Le Api

redazione web

Catania, nascono tre circoli di Unità Siciliana-Le Api

mercoledì 29 Luglio 2020 - 06:39
Catania, nascono tre circoli di Unità Siciliana-Le Api

Alla presenza del Segretario nazionale, Salvo Fleres e del Coordinatore
provinciale, Santo Leanza, sono nati a Catania tre circoli di Unità Siciliana-Le
Api, il movimento che si ispira ai valori della sicilianità e dello sviluppo frutto della collaborazione di numerose organizzazioni territoriali presenti nella Regione.

Nel corso della cerimonia istitutiva sono stati ricordati i temi fondanti che hanno
portato alla nascita del movimento: lavoro, sviluppo economico, piena applicazione
dello statuto siciliano, perequazione sociale ed infrastrutturale, ponte, valorizzazione dei prodotti e delle risorse agricole, artigianali, turistiche, ambientali, artistiche e archeologiche, nascita della regione euro-mediterranea, difesa dei diritti dei soggetti deboli, dei disabili, riqualificazione delle periferie.

Responsabile del Circolo di Catania Centro è stato eletto Alberto Pasqua,
affermato professionista nel campo dell’urbanistica e dei trasporti; responsabile del
Circolo di Catania Est è stato eletto Ninni Cuspilici, noto esperto nelle materie
della protezione ambientale; responsabile del Circolo di Catania Ovest è stato Eletto
Giovanni Iannello Leone, già sindacalista nazionale della Polizia Municipale.

Nei prossimi giorni i tre circoli di Unità Siciliana-Le Api di Catania, operando in
piena sinergia tra loro, presenteranno alla cittadinanza un progetto di rinascita del
comune con particolare riferimento alle problematiche legate alle opere pubbliche, ai
rifiuti, allo sviluppo urbanistico, alla viabilità, al lavoro, alle attività economiche, ai servizi sociali, all’immigrazione, alla piena utilizzazione dei fondi europei e alla protezione dell’ambiente.
“Chiameremo a discuterne tutta la città e le sue organizzazioni di categoria”, ha detto in merito il segretario nazionale Fleres, “perché riteniamo che la partecipazione popolare, soprattutto in Sicilia, dove al governo regionale si pensa di poter fare tutto da soli o al massimo sotto dettatura della Lega Nord, rappresenti l’unica garanzia reale contro ogni scelta non conforme agli interessi del nostro comune e dell’intero territorio dell’Isola, costantemente defraudato dai partiti nazionali incapaci e disattenti.”

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684