Catania-Ragusa, via libera dal Cipe all'autostrada - QdS

Catania-Ragusa, via libera dal Cipe all’autostrada

redazione web

Catania-Ragusa, via libera dal Cipe all’autostrada

martedì 17 Marzo 2020 - 17:23
Catania-Ragusa, via libera dal Cipe all’autostrada

L'annuncio da parte del ministro per il Sud Giuseppe Provenzano, "In questi giorni drammatici un traguardo storico". La ministro dei Trasporti De Micheli, "Nessun pedaggio". La Regione anticiperà le somme. Cancelleri, "Una vittoria per la Sicilia"

Varata dal Cipe la realizzazione dell’autostrada Catania-Ragusa, come annunciato dal ministro per il Sud Giuseppe Provenzano.

“Anche in questi giorni drammatici – ha detto -, nella seduta del Cipe abbiamo raggiunto un traguardo storico: il finanziamento della Catania-Ragusa in seguito a quanto già deciso il due marzo scorso nella Cabina di regia sul Fondo Sviluppo e Coesione”.

La Regione anticiperà le risorse

La Catania-Ragusa, ha deciso il Cipe, sarà realizzata con una anticipazione finanziaria della Regione e con la procedura affidata al governatore Nello Musumeci, in qualità di commissario.

“Mi sembra un significativo passo avanti – dice Musumeci – anticiperemo oltre 600 milioni di euro sui 750 previsti. È una sfida che dobbiamo vincere, dopo decenni di chiacchiere. Ringrazio il governo Conte e in particolare il vice ministro Cancellieri, il ministro Provenzano e l’assessore Falcone per l’importante lavoro preparatorio condotto in questi mesi”.

De Micheli, grande risultato,nessun pedaggio

Di “importante risultato per gli interessi pubblici” ha parlato la ministro dei Trasporti Paola De Micheli, sottolineando che “la percorrenza della tratta non comporterà alcun pedaggio che invece, secondo il modello concessorio, sarebbe stato superiore ai quindici euro per l’intera tratta”.

A realizzarla sarà l’Anas

L’infrastruttura, che assicurerà un collegamento stradale strategico, veloce e sicuro nel settore sud-orientale della Sicilia, verrà realizzata da Anas che subentrerà al precedente concessionario.

L’opera sarà finanziata totalmente con risorse pubbliche per un totale di 754,2 milioni di euro, ripartiti tra Regione Sicilia e Anas.

Provenzano, un’opera decisiva e strategica

“L’autostrada Catania-Ragusa – ha aggiunto Provenzano – è una di quelle opere decisive, strategiche che servirà nel momento in cui ripartiremo e dovremo sanare le fratture sociali e territoriali per rilanciare lo sviluppo del nostro Paese.
Su questo ringrazio tutte le istituzioni coinvolte, a partire dalla Regione Siciliana e dal Mit, che hanno lavorato con spirito di piena e leale collaborazione istituzionale”.

Provenzano ha spiegato che le risorse “sono state al momento dirottate da altre opere e verranno compensate attraverso nuovi finanziamenti del Fondo Sviluppo e Coesione”.

“Mi sono assunto questo impegno – ha ricordato – durante l’ultima Cabina di regia, condiviso oggi anche dal Cipe, ottenendo la garanzia di far salva la progettazione delle opere già precedentemente finanziate, in modo da non impattare sul cronoprogramma di opere su cui già si riscontrano eccessivi ritardi, riservando nuove risorse nella nuova programmazione 2021-27”.

Cancelleri, una vittoria della Sicilia di cui sono orgoglioso

” Questa è una vittoria per la Sicilia sulla quale sono orgoglioso di aver potuto scrivere il mio nome” ha detto il viceministro alle Infrastrutture Giancarlo Cancelleri.

“L’ho dichiarato in tante occasioni – ha aggiunto – che la Catania-Ragusa sarebbe stata un’opera pubblica e senza pedaggio e oggi, dopo tanto impegno e con la collaborazione di ogni livello istituzionale, è finalmente realtà. Nonostante il governo e l’Italia intera si trovino in queste settimane ad affrontare un’emergenza sanitaria senza eguali non posso che esprimere la mia più grande soddisfazione per l’impegno che questo governo ha messo in campo per portare a casa questo storico risultato”.

“Spero – conclude il vice ministro Cancelleri – che passata l’emergenza potremo incontrare presto i sindaci dei territori e festeggiare insieme questo tanto atteso traguardo”.

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684