Rotolo-Ognina, ripresa lavori a un passo ma è lontano l’altro tratto Europa-Rotolo - QdS

Rotolo-Ognina, ripresa lavori a un passo ma è lontano l’altro tratto Europa-Rotolo

Desiree Miranda

Rotolo-Ognina, ripresa lavori a un passo ma è lontano l’altro tratto Europa-Rotolo

venerdì 08 Novembre 2019 - 05:02
Rotolo-Ognina, ripresa lavori a un passo ma è lontano l’altro tratto Europa-Rotolo

Il cantiere di Ognina è ancora chiuso, preda di degrado, rifiuti e auto in sosta selvaggia. Ma l’assessore assicura: “Stiamo aspettando solo gli isolatori sismici, poi ripartiremo”

CATANIA – “Hanno provveduto a prendere gli isolatori sismici, li stiamo aspettando: i lavori riprenderanno appena saranno a disposizione. È questione veramente di giorni”. Sembra finito, o quasi, il tempo dell’attesa per il completamento del tratto Rotolo-Ognina, la strada che una volta pronta, insieme al tratto tra piazza Europa e via De Gasperi, rappresenterà l’alternativa alla viabilità sul lungomare di Catania. Sono anche stati superati i problemi economici legati al dissesto di Catania.

L’arteria in questione è stata finanziata quasi interamente dal Dipartimento di Protezione civile per un importo di 867.390,67 euro, ma viste le tante difficoltà economiche Trenitalia è venuta in aiuto al Comune così da impedire che i lavori si bloccassero definitivamente. L’assessore comunale ai lavori pubblici, Giuseppe Arcidiacono, che di solito non si sbilancia sui tempi, questa volta lo fa e parla di pochi giorni d’attesa ancora.

Il tratto in questione – lo ribadiamo, tra via del Rotolo e il viale Ulisse – ad oggi è ancora transennato. Uno stato che dura da molto, tanto che ormai l’erba sembra essersi ripresa lo spazio che le era stato sottratto con i primi scavi, i residenti e i cittadini che gravitano intorno al cantiere usano la ringhiera come delimitazione per parcheggiare le auto, mentre sotto il ponte fa “bella mostra” una discarica abusiva. La ripresa dei lavori, dunque, sarebbe un passo in avanti non solo per la mobilità, ma anche per il decoro urbano.

Una discarica abusiva sotto il ponte di Ognina (dm)

I dissuasori al centro della contesa, in realtà, ci sarebbero già e l’uffico di tecnici del Comune sta valutando se quelli a disposizione, che non sono gli stessi previsti dal capitolato, possano essere comunque utilizzati. L’indicazione di procedere alla verifica è arrivata direttamente dal Ministero, interpellato dall’amministrazione sul da farsi. Lo abbiamo detto circa un mese fa: per il tratto Rotolo-Ognina si è ripresentata la stessa situazione del Corso dei Martiri, quando le panchine montate non erano quelle previste dal capitolato. In quel caso, però, ci sono stati mesi di attesa e il consequenziale blocco di tutto. Adesso invece si sta tentando di utilizzare ciò che c’è. “Per evitare di fare spese importanti e inutili”, dice l’assessore.

Se il tratto Rotolo-Ognina sembra che stia quasi per vedere l’inizio dei lavori, cambia tutto in riferimento all’altro tratto Europa-Rotolo. La gara è in itinere da molti mesi e non se ne vede a luce. “Non hanno ancora aperto le buste”, afferma l’assessore con un po’ di amarezza dato che non dipende da lui. Le offerte presentate sono sei e si concorre per l’aggiudicazione della progettazione.

via-del-rotolo-catania progetto

Perché poi si passi dal progetto su carta alla realizzazione concreta dell’opera chissà quanto tempo passerà. Eppure l’alternativa al lungomare è un nodo centrale per l’amministrazione e l’assessore Arcidiacono lo ha ribadito tante volte.

Il completamento “rappresenterà davvero una cosa fantastica perché liberare quel tratto per me significa potere pedonalizzare il lungomare, o parte di esso, e ci permetterà di utilizzare il parcheggio che Ferrovie dello Stato ci ha consegnato, oltre a un incentivo ad andare a piedi a fare una passeggiata al lungomare”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684