Strutture sportive e botteghe, Vulcania risorgerà dal degrado - QdS

Strutture sportive e botteghe, Vulcania risorgerà dal degrado

redazione

Strutture sportive e botteghe, Vulcania risorgerà dal degrado

mercoledì 29 Gennaio 2020 - 00:00

Il centro commerciale verrà riqualificato “grazie alla lungimiranza di alcuni imprenditori”

CATANIA – “Un simbolo del degrado come era diventato negli ultimi quindici anni il centro commerciale Vulcania, sta per tornare a nuova vita grazie alla lungimiranza di alcuni imprenditori e alla collaborazione del Comune che peraltro ha sempre mantenuto gli uffici circoscrizionali in quella struttura. Una riqualificazione complessiva di grande significato, un’opportunità simbolo di rinascita per una zona importante di Catania che deve ritrovare in questi luoghi il punto di riferimento aggregativo, ma anche un segnale di risveglio per l’intera città”.

Lo ha detto il sindaco Salvo Pogliese, che con l’assessore al decentramento Alessandro Porto, il presidente della circoscrizione Paolo Ferrara, ha verificato lo stato di avanzamento delle iniziative private per rilanciare, in collaborazione con il Comune, l’ex centro commerciale Vulcania, con nuove strutture funzionali e una riqualificazione complessiva dello stabile, che quando fu realizzato, quarantanni addietro, rappresentava un’avanguardia per le strutture delle attività commerciali in ambito nazionale.

Agli imprenditori del settore sportivo che stanno eseguendo importanti ristrutturazioni dei locali acquistati in un’asta pubblica, in una parte significativa del grande stabile, nel corso delle ultime settimane si sono aggiunti altri privati che stanno anch’essi riqualificando gli spazi da utilizzare per attività produttive in altre botteghe. Il sindaco, attorniato anche da un piccolo gruppo di residenti, si è pubblicamente impegnato a riqualificare gli spazi di pertinenza comunale con attività di manutenzione in stretta sinergia alle segnalazioni dei privati, al fine di rendere omogenea l’accoglienza degli accessi allo stabile e rendere sempre più accogliente la struttura che negli anni era diventata anche pericolosa.

“Oltre alla manutenzione ordinaria – ha spiegato Pogliese – il Comune, con i proventi della tassa di soggiorno, garantirà interventi di ripristino e di messa in sicurezza. Lo faremo in sinergia con gli imprenditori, che ringrazio ancora per la scommessa che stanno facendo, allo scopo di ridare vita a un ex centro commerciale che stava diventando un incubo per i residenti per la scarsa sicurezza e i pericoli creati, perché diventato ritrovo per senzatetto e tossicodipendenti, soprattutto nelle ore serali”.

Soddisfazione è stata espressa anche dal presidente del III Municipio Paolo Ferrara: “Un’occasione per tutta la zona per rilanciarsi, un’azione che vogliamo sostenere in ogni modo e per questo ringrazio il sindaco Pogliese che ha assunto impegni di collaborazione coi privati”.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684