Colombe Pasqua 2021, le aziende siciliane puntano sull’healty food - QdS

Colombe Pasqua 2021, le aziende siciliane puntano sull’healty food

web-dr

Colombe Pasqua 2021, le aziende siciliane puntano sull’healty food

web-dr |
martedì 30 Marzo 2021 - 13:35
Colombe Pasqua 2021, le aziende siciliane puntano sull’healty food

Andiamo alla scoperta delle colombe artigianali siciliane raccontate direttamente dai produttori che puntano sempre più sui sapori tipici della nostra terra.

Se è vero (e lo è) che la Sicilia può vantare una lunga e vasta tradizione dolciaria che a Pasqua trova uno dei momenti di maggiore fervore, lo è, altrettanto, che la colomba resta un simbolo universale e, in quanto tale, merita un posto d’onore nella produzione di questo periodo specifico dell’anno.

A tal proposito, soprattutto nell’ultimo decennio, si può registrare un considerevole aumento di aziende siciliane dedite alla produzione di lievitati che, a Natale e Pasqua, conoscono il culmine della loro produttività. Di alcune di queste realtà noi abbiamo interpellato i produttori per sondare il mercato delle colombe artigianali siciliane. Scopriamo insieme cosa ci hanno detto in merito.

Panificio Arena (ME)

Francesco Arena, messinese classe 1976, terza generazione di panificatori, fin da piccolo ha sviluppato la passione per i lievitati, seguendo le orme della nonna Teresa e del padre Masino. Il laboratorio di famiglia è stato il suo parco giochi. Il lievito madre e la ricerca di nuove tecniche di produzione sono diventate la sua passione principale. Oggi, divenuto Ambasciatore del Gusto, per la Pasqua 2021 lancia sul mercato una nuova colomba in edizione limitata. La Colomba dello Stretto è una rivisitazione del tradizionale grande lievitato di Pasqua, che il mastro fornaio ha reso ancora più goloso con l’aggiunta del bergamotto candito di Calabria, dell’arancia candita siciliana, del miele di castagno e dell’uvetta di Pantelleria aromatizzata all’idromele di ape nera.

Per il dolce più iconico di Pasqua – afferma Francesco Arena – ho voluto valorizzare, oltre ai prodotti a km zero della Sicilia che utilizzo sempre nelle mie preparazioni, anche quelli della vicina Calabria. Così ho pensato subito al bergamotto, il cui sapore contrasta molto bene con il gusto del miele di castagno e si lega benissimo con tutti gli altri ingredienti. Si tratta di un prodotto che vuole rappresentare le due sponde dello Stretto, un’idea per me non nuova, considerato che qualche anno fa, avevo ideato il pane dello Stretto”.

Si tratta di un dolce dal doppio valore simbolico perché, oltre al simbolo pasquale, punta a rafforzare l’unione tra i due territori ed a valorizzare l’eccellenza dei prodotti della terra siciliana e calabrese, soprattutto in questo momento di difficoltà in cui tutte le aziende che gravitano nel settore dell’agroalimentare sono in ginocchio, a causa della pandemia da Covid19. Oltre alla colomba dello Stretto, per la Pasqua 2021, da provare la colomba tradizionale, quella al cioccolato, la preferita dei bambini, e l’iconica Salina, realizzata con capperi di Salina canditi, uvetta di Pantelleria, mandorle di Avola e ricoperta di cioccolato bianco, granella di pistacchi e mandorle intere.

Di Stefano Dolciaria – Raffadali (AG)

La storia della Di Stefano inizia nel 1986 a Raffadali, nei pressi di Agrigento, quando Paolo Di Stefano avvia – insieme ai figli Enzo, Benvenuto e Settimio- un piccolo laboratorio di pasticceria artigianale nel cuore di Raffadali (Agrigento). Da allora la passione per l’eccellenza coltivata in famiglia, il profondo rispetto per l’arte pasticcera siciliana e le materie prime del territorio uniti al coraggio di sperimentare e alla voglia di sorprendere sono i fattori che da oltre 30 anni animano l’azienda che impasto dopo impasto, ha conquistato il cuore degli italiani con le sue bontà. Una storia genuinamente siciliana, nata e cresciuta nel solco della tradizione e della creatività tipici dell’isola, ma orientata al futuro attraverso scelte dal carattere audace capaci di soddisfare le richieste di un mercato sempre più esigente con lo sviluppo delle linee gluten free.

«Da anni – affermano i fratelli Di Stefano, soci e imprenditori – parliamo di tutela e valorizzazione del territorio e della tradizione dolciaria della nostra regione di cui, in qualche modo, ci sentiamo ambasciatori. Per la Pasqua 2021 abbiamo rivolto la nostra attenzione a una materia prima davvero pregiata e forse ancora poco conosciuta come il Mandarino Tardivo di Ciaculli, detto anche “marzuddu” (di marzo) proprio perché il suo periodo di maturazione è posteriore rispetto alle varietà più note. Il Mandarino Tardivo di Ciaculli si contraddistingue per il forte aroma, l’alto contenuto zuccherino e la buccia sottile che rende davvero singolare anche il momento della sua raccolta e conserva. Tutte queste caratteristiche fanno sì che quest’agrume risulti unico e inconfondibile. Le Colombe Gluten Free, invece, continuano il percorso di ricerca e sperimentazione avviato a Natale con i panettoni: anche in questo caso abbiamo cercato di realizzare una linea che non avesse nulla da invidiare alle colombe prodotte fino ad ora; inoltre, sono l’ennesima riprova di fedeltà al nostro credo di sempre, ovvero, che quando creiamo una “bontà” immaginiamo che dovranno mangiarla i nostri figli ed è questo che guida e ispira di continuo nelle nostre scelte».

Per la Pasqua 2021 due le novità : la Colomba al Mandarino Tardivo di Ciaculli & Fondente è un equilibrio di gusto fra i profumi degli Agrumi di Sicilia e la rotondità della fava di cacao e la linea di Colombe Gluten Free ai gusti Cioccolato Siciliano in gocce, connubio perfetto per chi ama i sapori semplici ed equilibrati e un soffice impasto genuino e godurioso allo stesso tempo, che si aggiungono alle già note proposte classiche, alla frutta e golose degli anni precedenti tra cui la Colomba Mandorlata Siciliana è un grande classico che conquista per il suo gusto tradizionale e per la sorprendente alveolatura dell’impasto farcito con profumati cubetti di arance di Sicilia candite ricoperto da una cupola croccante di zucchero muscovado e mandorle siciliane intere.

Azienda Fiasconaro – Castelbuono (PA)

Sapori, profumi e alchimie della Sicilia sono gli ingredienti della tradizione dell’azienda dolciaria Fiasconaro, nata nel 1953 a Castelbuono, nel cuore del parco delle Madonie, in provincia di Palermo. Oggi l’azienda, giunta alla terza generazione è un’eccellenza del made in Italy, con un fatturato di oltre 21 milioni di euro e una crescita del 20% su tutti i principali mercati: Italia, Canada, Francia, Stati Uniti, Germania, Inghilterra, Australia e Nuova Zelanda e con un orizzonte strategico rivolto al mercato asiatico. Fiasconaro è totalmente made in Sicily e anche il suo indotto segue la territorialità. Il panettone e la colomba Fiasconaro rappresentano il core-business dell’azienda, ma è in continua crescita anche l’incidenza della linea di prodotti continuativi: torroncini, cubaite, creme da spalmare, mieli, marmellate, confetture e spumanti aromatici.

L’azienda Fiasconaro, fin dal suo esordio, è stata in grado di rappresentare la Sicilia nel mondo come attestano i numerosi premi ricevuti nel tempo tra cui il recente e prestigioso Reward Top 100 Products di Gambero Rosso e Class Editori in occasione del Milano Marketing Festival 2021,“per la sua autenticità ed impegno nel portare avanti una tradizione di famiglia”. La novità di Pasqua 2021 è la colomba rosa e fico d’India che racchiude i migliori ingredienti della tradizione. L’essenza dei petali di rosa mediterranea incontra le gocce di cioccolato rosa, in un dolce dalla doppia copertura con confettura di fico d’india, cioccolato bianco e perle di cioccolato rosa.

La nuova creazione dolciaria nasce dalla tradizione e dalle caratteristiche delle terre siciliane, per me fonti inesauribili di ispirazione e di creatività- spiega il Maestro Nicola Fiasconaro- Un vero e proprio tributo alla Sicilia, terra aspra e riarsa dal sole, ma sempre generosa e capace di regalare fragranze mediterranee e frutti antichi dal sapore unico“.

Isola Bella Gioielli (CT)

Dai verdi paesaggi di Sicilia arrivano le colombe pasquali firmate “I gioielli del gusto”, una novità assoluta appena nata in casa Isola Bella Gioielli. Ispirate alla ricchezza della bella stagione nelle confezioni festose e nella ricetta preziosa, le colombe sono un’esplosione di sapori naturali che raccontano la biodiversità dell’isola e la laboriosità delle maestranze artigianali impiegate.

«La solennità della Pasqua è un’occasione per esprimere ancora una volta il racconto di un territorio e della sua vocazione all’eccellenza enogastronomica – spiega Alessio Strano, CEO di Isola Bella Gioielli – la nostra linea ‘I gioielli del gusto’ è una collezione di prodotti che rappresentano delle eccellenze regionali, via via stiamo costruendo un paniere siciliano per offrire una selezione di proposte di alto profilo che valgono un viaggio sensoriale in Sicilia da gustare con occhi e palato. Inoltre siamo fieri di questa sinergia con i piccoli imprenditori locali che crea economia e occupazione: le nostre colombe nascono dalle mani di 30 giovani artigiani, con un impiego all’80% di ragazze, dedicate in particolare alle decorazioni e al confezionamento tra incarti, fiocchi e packaging finale».

Per la Pasqua 2021 sono due le varianti disponibili. Il classico senza tempo della colomba tradizionale, in questo caso arricchita con cedro candito e amaro Amaravigghia (prodotto dalla stessa azienda) e glassata con le mandorle intere siciliane, un assaggio di primavera reso ancora più intenso dalla zagara e da-gli oli essenziali di agrumi. La versione pesca e gocce di cioccolato bianco è un’esperienza più ricercata e golosa, si tratta di un dolce lievitato da forno molto soffice impreziosito da oltre il 20% di succosa pesca semicandita a cubetti e micro gocce di puro cioccolato bianco belga, il delizioso barry callebaut che viene disciolto nell’impasto mentre la superficie si presenta fragrante e glassata. Le colombe, avvolte in incarti decorati con fiori e frutti ispirati alla natura, celano all’interno in regalo l’elegante foulard esclusivo firmato Isola Bella Gioielli.

Manuela Zanni

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684