M5s, “Concessioni demaniali, no al rinnovo tacito” - QdS

M5s, “Concessioni demaniali, no al rinnovo tacito”

redazione

M5s, “Concessioni demaniali, no al rinnovo tacito”

giovedì 05 Dicembre 2019 - 00:00
M5s, “Concessioni demaniali, no al rinnovo tacito”

Annunciata la presentazione di una pregiudiziale per bloccare la norma da oggi all'esame dell'Ars e che recepisce le disposizioni nazionali in materia. I pentastellati, "Il recepimento è pericoloso, lo Statuto ci permette di legiferare autonomamente”

PALERMO – “Il rinnovo automatico delle concessioni demaniali per 15 anni ai lidi in Sicilia è estremamente pericoloso. La norma nazionale viola i principi comunitari e limita la libera concorrenza”.

Lo affermano i deputati del M5S all’Ars, che

“In Sicilia – dicono i deputati 5 Stelle – la situazione è fuori controllo. In mancanza dei piani di utilizzazione del demanio marittimo, continuerà a regnare il far west, con moltissime concessioni frutto di interessi particolari con alcuni stabilimenti che oggi, di fatto, precludono persino la vista del mare e non di rado, l’accesso alla spiaggia. Non possiamo pertanto prorogare questo stato per altri tre lustri, senza che prima vengano approvati i Pudm e che il comparto venga normalizzato a favore di quella impresa sana che crea servizi, lavoro nel rispetto delle regole”.

“A questo – continuano i parlamentari – si è aggiunge il Consiglio di Stato, che, con la sentenza pubblicata lo scorso 18 novembre 2019, ha affermato come la norma nazionale violi il diritto comunitario di tutela della concorrenza, perché determina una disparità di trattamento tra gli operatori, precludendo e/o ostacolando la gestione dei beni demaniali oggetto di concessione. Pertanto, secondo il Consiglio di Stato, la legge nazionale va disapplicata. Il nostro Statuto ci consente di legiferare autonomamente in favore della normalizzazione di un settore ammorbato da abusi e forzature inaccettabili che il governo evidentemente vuole continuare ad avallare”.

Tag:

Un commento

  1. angelo ha detto:

    poi andiamo tutti a pranzo a casa dei M5s

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684