Consumi e voglia di sostenibilità, la Gdo è pronta per la svolta green - QdS

Consumi e voglia di sostenibilità, la Gdo è pronta per la svolta green

redazione

Consumi e voglia di sostenibilità, la Gdo è pronta per la svolta green

giovedì 01 Ottobre 2020 - 00:00

Nel post-lockdown il 27% degli utenti ha aumentato gli acquisti ecofriendly

ROMA – La Gdo italiana pensa ed agisce green. L’impegno delle insegne italiane nei confronti della sostenibilità – ambientale e sociale – era già forte prima dell’emergenza pandemica che ha confermato con ancor più enfasi l’importanza di attivare azioni (e proporre prodotti) che tutelino ambiente e società. In questo contesto, l’attributo che genera maggior attenzione è il packaging: ambito su cui stanno lavorando tutte le insegne intervistate.

È quanto emerge dall’Osservatorio Packaging del Largo Consumo – realizzato da Nomisma in collaborazione con SpinLife – che giunto alla seconda edizione, ha dedicato un approfondimento al ruolo del packaging nelle strategie di sostenibilità dei retailer italiani.

La fase di ascolto in profondità condotta da Nomisma sui principali retailer italiani – 9 le insegne che hanno partecipato attivamente all’Osservatorio – ha messo in evidenza un costante impegno della GDO nei confronti della sostenibilità che rende le insegne pronte a rispondere alla crescente richiesta che arriva da istituzioni e consumatori.

Da un lato, infatti, l’ambiente è al centro dell’agenda politica, complice l’impegno richiesto dall’Europa per il raggiungimento degli obiettivi del Green New Deal e in particolare della strategia From Farm to Fork, unito all’attenzione posta sulla transizione verde ed ecologica dal programma Next Generation Italia per la ripresa e la resilienza del Paese.

Dall’altro, i consumatori – dall’inizio della pandemia – hanno maturato una sempre più accentuata sensibilità riguardo i temi della sostenibilità ambientale: il 27% ha aumentato gli acquisti di prodotti sostenibili ed ecofriendly rispetto alla fase pre-Covid. Per il 23% degli italiani è cresciuto l’acquisto di prodotti con pack sicuro e 1 su 5 di essi ha preferito acquistare presso punti vendita che promuovono prodotti sostenibili. Due su tre gli italiani che privilegiano gli acquisti fatti in punti vendita che presentano iniziative a favore della sostenibilità.

Per gli shopper italiani, infatti, la sostenibilità ambientale rappresenta oggi un driver di scelta non solo dei prodotti ma anche del punto vendita. Lo testimoniano quei 7 italiani su 10 disposti a cambiare il negozio in cui fanno la spesa alimentare a favore di punti vendita che offrono prodotti con confezioni sostenibili.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684