Coronavirus, 15 mila mascherine per i dipendenti dell’Università di Catania - QdS

Coronavirus, 15 mila mascherine per i dipendenti dell’Università di Catania

redazione

Coronavirus, 15 mila mascherine per i dipendenti dell’Università di Catania

venerdì 29 Maggio 2020 - 00:00
Coronavirus, 15 mila mascherine per i dipendenti dell’Università di Catania

I tessuti sono stati certificati dall’Anti-Covid Lab. In due mesi 250 richieste da tutta Italia

CATANIA – Quindicimila mascherine da distribuire a tutti i dipendenti dell’Ateneo, già analizzate e certificate dall’Anti-Covid Lab, il laboratorio messo a punto due mesi fa dall’Università di Catania e dai Laboratori nazionali del Sud (LnS) per la verifica delle qualità funzionali di tessuti destinati alla realizzazione di mascherine e altri Dpi. è il frutto dell’accordo siglato lo scorso 24 aprile tra l’Ateneo e l’azienda produttrice di tessuti Stiltex Group Srl.

Ieri, al Palazzo centrale, è avvenuta la consegna del primo lotto di 5 mila mascherine da parte dell’amministratore e del direttore di Stiltext Giuseppe Nocera e Antonino Nocera, alla presenza tra gli altri del rettore Francesco Priolo e di Giacomo Cuttone, direttore di ricerca dei Lns, che si è collegato in videochiamata con il presidente dell’Infn Antonio Zoccoli.
L’azienda consegnerà il resto delle mascherine nelle prossime settimane. Oggi, inoltre, un’altra azienda che ha ottenuto la certificazione dall’Anti-Covid Lab, la Fashion Design, consegnerà all’Ateneo le prime 4.500 mascherine. “è un particolare piacere – ha affermato il rettore Priolo – avere sottolineato l’evento della distribuzione di queste prime mascherine certificate dall’Anti-Covid Lab, frutto di una collaborazione positiva tra Ateneo e Lns”. “Oggi è un giorno molto significativo – ha aggiunto Cuttone – perché iniziamo a raccogliere i primi frutti di un lavoro nato due mesi fa”.

Le mascherine che saranno consegnate ai dipendenti dell’Ateneo hanno superato proprio nelle scorse settimane i rigorosi test dell’Anti-Covid Lab e hanno ottenuto la relazione tecnico-scientifica necessaria per la certificazione dell’Istituto superiore di sanità, che include una valutazione sia della traspirabilità (pressione differenziale) che della capacità batterio filtrante (Bfe) in combinazione con l’analisi del carico biologico (bioburden).

Lo scopo principale dell’Anti-Covid Lab è quello di individuare e aiutare aziende in grado di produrre mascherine chirurgiche certificabili dall’Iss, ottenendo in cambio un adeguato numero di questi presidi medici da distribuire gratuitamente. Tuttavia, la maggior parte delle imprese che non riesce ad avere gli standard per la certificazione dell’Iss, ha chiesto e ottenuto un supporto tecnico per comprendere come realizzare le mascherine per uso sociale, ossia quelle che possono essere commercializzate.

In questi due mesi di attività, nei locali del Bio-nanotech Research and Innovation Tower (Brit), l’Anti-Covid Lab ha avuto circa 250 contatti con aziende, Onlus e altre realtà territoriali, compresi istituti penitenziari (con richieste di analisi su oltre 600 materiali diversi) non solo siciliane, ma anche della Campania, Puglia, Calabria, Lazio, Piemonte, Toscana, Lombardia, Basilicata, Sardegna, Marche, Veneto, Abruzzo e Umbria. A dimostrazione di quanto siano rigorosi i test e di quanto possa essere pericoloso immettere sul mercato prodotti non idonei, la percentuale di tessuti che hanno superato tutti e tre i test previsti dalla normativa vigente è intorno al 2-3 %, mentre il risultato più frequente è che un buon filtraggio batterico è associato ad una insufficiente traspirabilità e viceversa.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684