Coronavirus, Federalberghi Palermo, "siamo in crisi, tocca a noi la tassa di soggiorno" - QdS

Coronavirus, Federalberghi Palermo, “siamo in crisi, tocca a noi la tassa di soggiorno”

redazione web

Coronavirus, Federalberghi Palermo, “siamo in crisi, tocca a noi la tassa di soggiorno”

martedì 27 Ottobre 2020 - 18:00

L’emergenza covid continua a mettere a dura prova gli albergatori palermitani: “siamo allo stremo e a un passo da un’altra chiusura delle strutture – dice Nicola Farruggio, presidente di Federalberghi Palermo – Il Comune intervenga con misure economiche urgenti a sostegno della categoria, ristornando le somme della tassa di soggiorno che lo stesso comparto ha contribuito a fare incassare. Un fondo perduto per le strutture ricettive che può contribuire, in parte, al mantenimento operativo durante i mesi invernali. Inoltre, è necessario altresì il blocco totale, per un anno, dei tributi locali”.

A Palermo sono 77 le strutture ricettive e migliaia quelle extra alberghiere, per un totale di circa 27mila camere, che in questo momento hanno davanti un foglio delle prenotazioni rimasto pressoché bianco. Soltanto una piccola parentesi estiva che non ha di fatto risollevato in alcun modo il settore. Ma, con l’incalzare del virus, da un mese circa la situazione si è rifatta pesante. Da qui l’appello al sindaco di utilizzare le risorse della tassa di soggiorno e il fermo dei tributi per almeno un anno.

“Ogni giorno che passa senza clienti – conclude Farruggio – è un passo in più verso il baratro. E con la chiusura anche degli alberghi, assisteremo alla chiusura della città”.

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684