Coronavirus, risultato positivo al tampone l'arcivescovo di Agrigento - QdS

Coronavirus, risultato positivo al tampone l’arcivescovo di Agrigento

redazione web

Coronavirus, risultato positivo al tampone l’arcivescovo di Agrigento

giovedì 24 Dicembre 2020 - 19:20
Coronavirus, risultato positivo al tampone l’arcivescovo di Agrigento

Le condizioni del cardinale Montenegro, in quarantena nella sua residenza, sono buone. Negativo il coadiutore. La carriera di un prelato di frontiera che tutti chiamano semplicemente "don Franco". La vicinanza del Vescovo di Trapani


Coronavirus, il cardinale Francesco Montenegro, arcivescovo di Agrigento, è risultato positivo al tampone.

Negativo, invece, l’arcivescovo coadiutore, monsignor Alessandro Damiano.

I due alti prelati si sono sottoposti al test dopo la positività del segretario, don Giuseppe Calandra, accertata il 22 dicembre.

“Le condizioni del Cardinale – ha reso noto la Diocesi di Agrigento -, in quarantena nella sua residenza, sono buone . Vive questo momento con fede, speranza e coraggio. Nel frattempo, sono stati avviati gli accertamenti previsti per il tracciamento e le verifiche dei contatti”.

Chi è don Franco Montenegro

Il cardinale Montenegro, che tutti chiamano don Franco, ha 74 anni ed è di Messina, città in cui ha studiato sia nel liceo, sia in Seminario, e, dopo l’ordinazione a sacerdote, ha continuato gli studi nell’Ignatianum peloritano. Dal 1971 al 1978 è stato segretario particolare degli arcivescovi di Messina Francesco Fasola e Ignazio Cannavò.

Dal 1988 è stato direttore della Caritas diocesana, delegato regionale della Caritas e infine rappresentante regionale della Caritas italiana.

Per tre anni, dal 1997 al 2000 è stato provicario generale dell’arcidiocesi di Messina-Lipari-Santa Lucia del Mela e dal 1998 canonico del capitolo protometropolitano della cattedrale di Messina e prelato d’onore di Sua Santità.

Il 18 marzo del 2000 fu nominato da papa Giovanni Paolo II vescovo ausiliare di Messina-Lipari-Santa Lucia del Mela e vescovo titolare di Aurusuliana.

Dal maggio 2003 al maggio 2008 è stato presidente di Caritas italiana e il 23 febbraio 2008 fu nominato da papa Benedetto XVI arcivescovo metropolita di Agrigento al posto di Carmelo Ferraro, dimessosi per raggiunti limiti di età.

Dal maggio 2013 è presidente della Commissione episcopale per le migrazioni della Conferenza episcopale italiana, a motivo del suo impegno per l’accoglienza dei migranti nell’arcidiocesi agrigentina, improntando il proprio operato sulla comunione, con una particolare attenzione alle varie situazioni di povertà.

L’8 luglio del 2013 ha accolto papa Francesco, durante la visita apostolica a Lampedusa e Linosa.

Il 20 maggio del 2015 è stato eletto presidente della Commissione episcopale per il servizio della carità e la salute della Conferenza episcopale italiana e, in quanto tale, presidente di Caritas Italiana e della Consulta ecclesiale degli organismi socio-assistenziali; da questi incarichi si è dimesso il 3 dicembre 2018.

Nell’ottobre 2015 è stato chiamato da papa Francesco a prendere parte alla XIV assemblea generale ordinaria del Sinodo dei vescovi.

La vicinanza del Vescovo di Trapani

“Siamo vicini – ha detto il vescovo di Trapani Pietro Maria Fragnelli appresa la notizia – a don Franco Montenegro nel dolore per la notizia della sua positività al covid-19 e nella gioia per il traguardo di grande valore ecclesiale e civile della beatificazione del giudice Rosario Livatino”.

“A don Franco – ha aggiunto – e a tutti coloro che sono coinvolti nella lotta al coronavirus, assicuriamo la nostra preghiera e la nostra affettuosa vicinanza”.

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684