Il Covid affossa i consumi fuori casa di vini (-29%) e liquori (-34%) - QdS

Il Covid affossa i consumi fuori casa di vini (-29%) e liquori (-34%)

redazione

Il Covid affossa i consumi fuori casa di vini (-29%) e liquori (-34%)

mercoledì 05 Agosto 2020 - 00:00

MILANO – L’emergenza coronavirus e il lungo lockdown per contenere il contagio affossano i consumi fuori casa di vino, amari e liquori nel 2020. Per il vino in bottiglia in una ricerca di Federvini e Tradelab, si stima una chiusura d’anno con una flessione del 29% a valore rispetto ai consumi del 2019, mentre il calo dei consumi del mercato fuori casa complessivo del food&beverage dovrebbe essere del 33%.

Per il comparto della ristorazione, tra i più attivi tradizionalmente nell’erogazione del prodotto vino nel mercato dei consumi fuori casa, si ipotizzano risultati migliori rispetto ad altri canali, soprattutto per i locali di fascia medio alta, che contribuiscono per il 40% al valore totale del venduto, con un impatto previsionale del -26%.

I ristoranti di fascia alta, generalmente frequentati per la cena, stanno reagendo meglio (-25%) rispetto a quelli di fasce inferiori, abitualmente dedicati al pranzo (-30%) e penalizzati dalla diffusione dello smart working, specialmente nelle grandi città. Punto di debolezza è rappresentato dalla riduzione del turismo proveniente dall’estero. In questo caso l’impatto sui consumi è pari a una flessione del 63%.

La variazione delle vendite del vino a valore nel 2020 avrà un andamento a ‘V’: ad aprile si è registrato il picco negativo (-90%) con una inversione di tendenza da giugno, per chiudere a dicembre a -6%.

‘‘Gli impatti sul settore sono molto rilevanti – spiega Sandro Boscaini, presidente di Federvini-. Le imprese sono già in difficoltà per la carenza generale di liquidità, per la pesantezza degli stock e vanno supportate con azioni puntuali ed energiche: la detassazione degli utili realizzati grazie all’export potrebbe ridare un po’ di ossigeno e al circolante e agli investimenti’’.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684