Covid, Messina il Sindaco si dimette, ma ... "a tempo" - QdS

Covid, Messina il Sindaco si dimette, ma … “a tempo”

redazione web

Covid, Messina il Sindaco si dimette, ma … “a tempo”

giovedì 14 Gennaio 2021 - 21:45
Covid, Messina il Sindaco si dimette, ma … “a tempo”

Cateno De Luca lancia un messaggio preciso al governatore Musumeci e all'assessore Razza: se entro venti giorni non cacciano il manager dell'Asp me ne vado GUARDA IL FILMATO



Un’altra diretta Facebook del sindaco di Messina Cateno De Luca per annunciare le sue dimissioni “a tempo” dopo la querelle sull’ordinanza, poi ritirata, con cui aumentava controlli e restrizioni in città.

“Presento oggi le mie dimissioni e tra venti giorni, se non ci saranno provvedimenti da parte della Regione, sul manager dell’Asp, non le revocherò e chiuderò il mio mandato. Sabato ripresenterò anche la mia ordinanza per tutelare al meglio i messinesi e la porterò avanti lo stesso”.

De Luca, in un precedente comunicato, aveva puntato l’indice contro “il presidente della regione siciliana Nello Musumeci e il suo assessore alla sanità Ruggero Razza” che avevano “avallato e sostenuto questa strategia criminale nel miei confronti perché ho chiesto la testa del loro uomo di fiducia Paolo La Paglia direttore generale dell’Asp di Messina”.

In diretta, il Sindaco ha letto la lettera di dimissioni che presenterà al presidente del Consiglio comunale.

“Offro la mia persona – ha detto De Luca – per la mia comunità. Fare il sindaco di Messina è un incarico che ho molto desiderato e che ho raggiunto dopo una campagna esaltante. Ho avuto sempre vicini i cittadini e proprio per il rispetto che nutro nei loro confronti, non me la sento di continuare a dover assistere impotente di fronte alla diffusione della pandemia, per responsabilità dell’inefficienza della Regione e dei vertici dell’Asp”.

“Fin dall’inizio di questa emergenza sanitaria – ha proseguito il Sindaco – mi sono impegnato al massimo per garantire assistenza alla mia città. Mai tuttavia avrei potuto immaginare che in ottobre l’Asp fosse ancora impreparata non avendo implementato i posti letto, e non avesse raggiunto efficienza nel tracciamento, nell’effettuare i tamponi, nel realizzare covid hotel”.

Secondo De Luca “La gestione della politica sanitaria a Messina è stata fallimentare e siamo in piena pandemia, spero che l’autorità giudiziaria si occupi delle denunce che abbiamo presentato, ma tutto questo sangue non ricadrà su di me, non farò il becchino”.

“Ho sentito qualche sciacallo – ha concluso De Luca – che se la prende con me, e non dicono nulla se un macchinario per processare quattromila tamponi al giorno arriverà all’Asp solo a Febbraio, sulle tremila persone positive non inserite nella banca dati, sui risultati farlocchi e sulle omissioni”.

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684