Covid, Messina, infermieri morti, si indaga su possibile correlazione con vaccino - QdS

Covid, Messina, infermieri morti, si indaga su possibile correlazione con vaccino

Web-mp

Covid, Messina, infermieri morti, si indaga su possibile correlazione con vaccino

Web-mp |
martedì 31 Agosto 2021 - 16:53

Due colleghi, infermieri, sono morti a soli 20 giorni di distanza l’uno dall’altro, dopo la somministrazione presunta del vaccino Pfizer proveniente dallo stesso lotto

E’ giallo sulla vicenda legata alla morte degli infermieri a Messina.

Nello specifico, è morto ieri un’infermiere, Antonio Mondo, a distanza di venti giorni dal collega Giacomo Venuto, avvenuta lo scorso 6 agosto.

Il decesso di Antonio Mondo, avvenuto ieri alle ore 2.45 al Papardo di Messina, lo stesso ospedale, dove il 49enne era in servizio nel Reparto di Terapia Intensiva.

Il 49enne Antonio Mondo, aveva ricevuto la seconda dose del vaccino Pfizer, e pare che appartenesse allo stesso lotto del collega, Giacomo Venuto, morto venti giorni prima. Entrambi gli infermieri di Messina, erano stati sottoposti alla somministrazione della seconda dose di vaccino Pfizer a gennaio, a distanza di pochi giorni l’uno dall’altro.

Entrato in ospedale a fine luglio, Antonio Mondo. Pare che il 49enne, prima, avesse accusato fortissimi dolori alle gambe e, poi, in altre parti del corpo. In ospedale le sue condizioni di salute si sono aggravate al punto da richiedere il trasferimento d’urgenza nel reparto di Terapia intensiva dell’ospedale “Papardo”. Qui, il suo quadro clinico si sarebbe aggravato. Ieri notte l’ennesima crisi che non gli avrebbe lasciato scampo.

Per Giacomo Venuto, invece, non è ancora chiaro se il soggetto fosse affetto da una malattia che, con molta probabilità, non gli avrebbe consentito di ricevere la somministrazione del vaccino Pfizer.

Sul caso, è stata aperta un’inchiesta. Sono in corso le indagini per capire se ci sia una correlazione tra la il decesso di Antonio Mondo e la somministrazione del vaccino anti Covid. Ciò che occorre sapere è se soprattutto ci sia un collegamento con la morte del collega, Giacomo Venuto, avvenuta lo scorso 6 agosto. Anche lui vaccinato con seconda dose di Pfizer, nello stesso periodo di Antonio Mondo.

Pare che Antonio Mondo, non soffrisse di patologie pregresse.

Per il momento si sa che l’operatore sanitario, era un atleta di Judo. Antonio Mondo lascia la moglie e due figli maschi, oltre l’amarezza in molti colleghi che, come lui, ogni giorno sono impegnati al “Papardo” di Messina, anche loro vaccinati contro il Covid.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684