Covid, Palazzolo Acreide, molti giovani positivi, scuole chiuse - QdS

Covid, Palazzolo Acreide, molti giovani positivi, scuole chiuse

web-mp

Covid, Palazzolo Acreide, molti giovani positivi, scuole chiuse

web-mp |
martedì 01 Giugno 2021 - 17:01

Gli altri casi che preoccupano nel siracusano sono Francofonte, negli ultimi sette giorni si sono registrati due picchi di contagi. A Canicattini il Sindaco proroga l’ordinanza fino al 6 giugno

Preoccupa la provincia di Siracusa, con l’aumento del numero di positivi al Covid-19 in alcuni comuni del siracusano. Dopo Francofonte e Canicattini Bagni, anche Palazzolo Acreide registra, un rialzo dei contagi, come ha spiegato ieri sera, in un video su Facebook, il sindaco Salvatore Gallo.

Procediamo con ordine. La situazione a Francofonte

Il sindaco di Francofonte, Daniele Nunzio Lentini, ha comunicato nei giorni scorsi ai suoi concittadini, attraverso un video sui social, la situazione dei contagi covid.

“Negli ultimi sette giorni si sono verificati due picchi di contagi, in tutto i contagiati ad oggi sono 51 e se i contagi dovessero aumentare, il Comune sarà costretto a entrare in zona Rossa.

La zona Rossa, per Francofonte, è per tutti un danno. A cominciare dai commercianti, i ristoratori e per i proprietari dei bar. Sarebbe un passo indietro che adesso non possiamo permetterci.

Massima cautela e rispetto delle regole – sono le parole che ha spesso ripetuto il sindaco nel corso del video -. Vi chiedo un ultimo step di sacrifici. Siamo in controtendenza con il resto dell’Italia, qui invece i casi aumentano. Ora CI avviamo verso la nuova stagione”.

A proposito di vaccini – ricorda il primo cittadino di Francofonte – “l’Asp ha organizzato un presidio che permette giornalmente la vaccinazione da lunedì al venerdì di mattina, martedì e giovedì anche di pomeriggio, è possibile vaccinare dai 18 ai fino agli 80 anni”.

“Dobbiamo vaccinarci con velocità – conclude il primo cittadini di Francofonte -. I comuni limitrofi di Lentini e Carlentini, stanno rispondendo alla grande, vi invito quindi a vaccinarvi. Questo periodo da giungo a settembre sarà utile per completare il ciclo vaccinale, altrimenti ci aspetta un autunno difficile”.

Da Palazzolo, l’annuncio video del sindaco Salvatore Gallo: “scuole chiuse fino a sabato, giovani restate a casa”

Il sindaco ha dato la notizie ieri sera, attraverso un video dalla pagina Facebook del comune di Palazzolo Acreide: “Senza voler creare eccessivo allarmismo, in queste ore il numero dei positivi è aumentato, soprattutto giovani. Assieme all’Asp ed esperti si è deciso di chiudere ogni scuola di ordine e grado saranno chiuse fino a sabato prossimo”.

Tiene a precisare il sindaco Salvatore Gallo: “questo non significa però che i ragazzi possono andare in giro liberamente ad assembrarsi, lo stiamo facendo per evitare il peggio e una zona. Questo è un appello per i giovani e i loro genitori. I giovani sono più esposti al covid, in quanto non sono ancora vaccinati”.

Comune di Canicattini Bagni, contagi ancora troppo alti: il Sindaco proroga l’ordinanza fino al prossimo 6 giungo

C’è un altro Comune del Siracusano con numero di contagi elevati, si tratta di  Canicattini Bagni, vicino a Palazzolo. Dal 26 maggio l’ordinanza firmata dal sindaco, Marilena Miceli ha previsto “le scuole, le are pubbliche, gli uffici comunali al pubblico ed il mercato” sono chiusi.

Una nuova Ordinanza del 30 maggio 2021, ha prorogato di altri due giorni (la scadenza della prima ordinanza era prevista per il 29 maggio scorso, n.d.r.).

Sono ancora alti i numeri dei contagi Covid-19 a Canicattini Bagni (oggi 36 positivi e 27 in isolamento) e il Sindaco di Canicattini Bagni, Marilena Miceli, al fine di arginarne l’aumento, considerata anche la giornata festiva di mercoledì 2 Giugno, Festa della Repubblica, si è vista costretta, in proseguo dei precedenti, ad una ulteriore proroga dei provvedimenti restrittivi di chiusura, da mercoledì 2 giugno a domenica 6 giugno 2021 compreso, di tutte le scuole di ogni ordine e grado in presenza, le are pubbliche, degli uffici comunali al pubblico e del mercato settimanale di venerdì 4, oltre al divieto di consumazione di cibi e bevande negli spazi aperti.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684