Covid, Pasquetta con pioggia e temporali in Sicilia - QdS

Covid, Pasquetta con pioggia e temporali in Sicilia

redazione web

Covid, Pasquetta con pioggia e temporali in Sicilia

lunedì 05 Aprile 2021 - 08:23

Sole su tutt'Italia, maltempo sull'Isola a scoraggiare gli assembramenti. Coldiretti/Ixe, la tavola principale svago nella Pasqua rossa blindata. Boom del meal delivery, che "salva" la ristorazione

Chi, in Sicilia, intendeva sfidare le norme anti-Covid per organizzare scampagnate e grigliate all’aperto, è servito: questa giornata di Pasquetta, secondo le previsioni del tempo, sarà sì caratterizzata da un soleggiamento su gran parte dell’Italia, ma non sulla nostra isola, dove ci saranno piogge e temporali almeno fino al pomeriggio.

Non serviranno, dunque, probabilmente, i droni predisposti dalle Forze dell’Ordine per scoprire coloro i quali, sui tetti dei condomini delle città isolane, avrebbero voluto organizzare grigliate causando assembramenti.

Pioggia soltanto in Sicilia

Mentre sull’intera Italia, in rosso, splende il sole – e questo richiede controlli a tappeto per evitare le tradizionali gite fuori porta, ma anche verifiche in città e su ville, giardini e spiagge, con pattuglie ai caselli e sulle direttrici di uscita e in entrata delle località turistiche -, in Sicilia… piove.

Gli esperti di 3Bmeteo parlano infatti di “annuvolamenti compatti con occasione per residue piogge, più probabili al mattino tra Palermitano e Trapanese e al pomeriggio nelle aree interne montuose dell’Isola”.

Temperature in decisa diminuzione

Le temperature, di conseguenza, sono “in decisa diminuzione” con venti “in locale rinforzo nell’area dello Stretto e sul Canale di Sicilia” e mari mossi o molto mossi.

La mappa realizzata dal sito e che vi proponiamo, rende perfettamente l’idea della situazione: si potrà affacciare tra le nuvole un timido sole soltanto in alcune zone del Trapanese e in aree circoscritte tra le province di Catania e Messina e a Siracusa, nel corso della giornata.

Coldiretti, un miliardo e mezzo per la tavola

Intanto Coldiretti da diffuso dati secondo i quali gli italiani hanno speso poco meno di un miliardo e mezzo di euro per imbandire le tavole della Pasqua rimanendo nelle proprie case in quasi nove casi su dieci (88%), mentre solo un 10% ha approfittato delle deroghe per uscire dalle mura domestiche nei limiti previsti.

Dal bilancio stimato da Coldiretti/Ixe emerge anche che la cucina e la tavola si classificano come il principale svago degli italiani nella Pasqua rossa blindata.

“Una tendenza dimostrata – sottolinea la Coldiretti – dall’ aumento del 15% della spesa rispetto allo scorso anno ma ben al di sotto dei valori del passato con ristoranti, trattorie e agriturismi aperti. Sono poi quattro in media le persone che si sono sedute insieme a tavola, anche se ben 2,5 milioni di persone hanno festeggiato in solitudine“.

Boom del meal delivery

Con tutti i ristoranti chiusi per il servizio al tavolo in molti hanno fatto anche ricorso alla “meal delivery” che in Italia nell’anno della pandemia ha fatto registrare un giro d’affari record per un valore di 706 milioni di euro con un incremento annuo del 19%.

“Una boccata di ossigeno per molte realtà della ristorazione – secondo Coldiretti – che si è estesa anche agli agriturismo con molte strutture di Campagna Amica e Terranostra che si sono impegnate a consegnare iI pranzo pasquale direttamente nelle case”.

Pasqua e povertà assoluta

“Ma ci sono anche 5,6 milioni di italiani in povertà assoluta – sottolinea l’organizzazione – costretti a chiedere aiuto per mangiare in queste feste di Pasqua, un milione in più rispetto allo scorso anno con il record negativo dall’inizio del secolo, secondo una analisi realizzata su dati Istat”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684