Covid, Sicilia, i vaccini e i nove Comuni "rossi" - QdS

Covid, Sicilia, i vaccini e i nove Comuni “rossi”

redazione web

Covid, Sicilia, i vaccini e i nove Comuni “rossi”

martedì 16 Marzo 2021 - 06:02

Domani a Catania i funerali di Stefano Paternò. Da ieri, con provvedimento di Musumeci, lockdown a Caltanissetta, Scicli, Palma di Montechiaro e Caltavuturo. Razza, oggi notizie su Astrazeneca

Avranno luogo domani alle sedici, nel Duomo di Catania, i funerali di Stefano Paternò, il sottoufficiale della Marina militare morto a 43 anni martedì scorso nella sua abitazione di Misterbianco, sedici ore dopo aver avuto somministrata la prima dose di vaccino AstraZeneca.

Una scelta, quella del Duomo, per cercare di accogliere il maggior numero di persone, vista la limitata capienza per l’emergenza sanitaria in corso, e per la possibilità di poter fare il picchetto in onore del sottoufficiale che svolgeva servizio nella base della Marina militare ad Augusta.

Intanto in Sicilia diverse procure continuano a indagare sui casi sospetti di decessi in seguito alla somministrazione del vaccino AstraZeneca.

La decisione dell’Aifa che ieri pomeriggio ha sospeso in via precauzionale il farmaco su tutto il territorio nazionale in attesa dei pronunciamenti dell’Ema, l’agenzia europea, tiene con il fiato sospeso anche tutti coloro i quali hanno avuto somministrato l’Astrazeneca.

Anche l’assessore alla Salute, Ruggero Razza, che ha firmato in Sicilia un provvedimento in linea con la decisione dell’Aifa, ha sottolineato che chi si era prenotato dovrà aspettare.

“Sono oltre 115 mila – ha detto – i cittadini che hanno ricevuto la prima dose di AstraZeneca e le evidenze scientifiche chiarite da Aifa ed Ema indicano con chiarezza che il vaccino è sicuro. Lo stop dell’Aifa arriva per un motivo di precauzione, anche per rassicurare i tanti cittadini preoccupati. Intanto chi si è prenotato, in Sicilia, dovrà aspettare”.

Ma oggi, secondo lo stesso Razza, se ne dovrebbe sapere di più.

Intanto salgono a nove i Comuni in lockdown territoriale in Sicilia.

Ieri sera, infatti, il presidente Musumeci, ha istituito quattro nuove “zone rosse” a Caltanissetta, Palma di Montechiaro (Agrigento), Caltavuturo (Palermo) e Scicli (Ragusa) che si affiancano ad altri cinque comuni per i quali era già scattata la misura restrittiva.

Il provvedimento, che prevede anche la chiusura delle scuole, è stato richiesto dai sindaci e si è reso necessario a causa di un repentino aumento dei contagi registrati in quei territori negli ultimi giorni.

Anche in virtù di questi cluster i numeri dei contagi complessivi nell’isola hanno fatto registrare ieri un lieve aumento. Secondo il bollettino del Ministero della Salute sono 523 i nuovi positivi al Covid su 21.455 tamponi processati, con una incidenza di quasi il 2,5%, in leggera diminuzione.

La regione è nona nel contagio giornaliero.

Le vittime sono state 14 e portano il totale a 4.358.

Ieri mattina, intanto, l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza ha inaugurato al Palacongressi di Agrigento il nuovo hub provinciale per i vaccini.

“I siciliani, come tutti gli italiani, guardano alla vaccinazione come un momento di speranza – ha sottolineato – e noi dobbiamo spingere la vaccinazione proprio in questa fase così difficile nella quale ci sono sentimenti contrastanti e deve prevalere il valore della scienza”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684

x