Impennata di casi e ricoveri, la Sicilia rischia zona rossa già da lunedì - QdS

Impennata di casi e ricoveri, la Sicilia rischia zona rossa già da lunedì

Luigi Ansaloni

Impennata di casi e ricoveri, la Sicilia rischia zona rossa già da lunedì

martedì 13 Aprile 2021 - 12:28
Impennata di casi e ricoveri, la Sicilia rischia zona rossa già da lunedì

Tutta la provincia di Palermo è già in zona rossa e arrivano chiusure da tutte le parti, le ultimi nel Catanese (Ramacca e Zafferanna Etnea) e nel Nisseno (Niscemi)

E mentre nel resto d’Italia si parla di riaperture (nemmeno troppe lontane), di ristoranti aperti anche la sera, di cinema e teatri, di zone gialle, la Sicilia si ritrova quasi in zona rossa.

Venerdì ci sarà l’ufficialità, tranne colpi di scena sempre possibili, ma le premesse per quella che dovrebbe essere la settimana decisiva sono pessime.

L’ultimo bollettino recita 1.110 i nuovi positivi al Covid19 in Sicilia su 38.058 tamponi processati, con una incidenza del 3,0%. Molti, è vero, ma la Regione è terza per numero di contagi giornalieri.

In più, negli negli ospedali i ricoverati sono 1.365, 45 in più rispetto a ieri, quelli nelle terapie intensive sono 174, 3 in più rispetto a ieri.

Quasi come nei giorni peggiori. Tutta la provincia di Palermo è già in zona rossa e arrivano chiusure da tutte le parti, le ultimi nel Catanese (Ramacca e Zafferanna Etnea) e nel Nisseno (Niscemi). Non solo

IN CONTROTENDENZA

Nella settimana appena conclusa i nuovi positivi in Sicilia sono 7.831, l’11,8% in più rispetto alla settimana precedente, quando già si era registrato un incremento del 20,5%.

Una salita costante, quando nel resto d’Italia si vede un calo anche piuttosto marcato (-25%), che si registra quasi tutte le Regioni, tranne la Basilicata (94 contagi in più nella settimana e aumento del 10%) e, appunto, la Sicilia: i casi non salgono da nessuna parte, come nell’Isola.

Il numero degli attuali positivi è pari a 22.971, 119 in più rispetto alla settimana scorsa.Le persone in isolamento domiciliare sono 21.652, 73 in meno e i ricoverati sono 1.319, di cui 171 in terapia intensiva; rispetto alla settimana precedente sono aumentati di 192, mentre ci sono 18 pazienti in più ricoverati in terapia intensiva.

I ricoverati complessivamente rappresentano il 5,7% degli attuali positivi (i ricoverati in terapia intensiva lo 0,7%).

Nella settimana appena conclusa si sono registrati 77 nuovi ingressi in terapia intensiva (+11,6% rispetto ai 69 della settimana precedente).

“I dati della settimana appena conclusa – osserva il responsabile dell’ufficio statistica del comune di Palermo Girolamo D’Anneo – mostrano per la quinta settimana consecutiva un peggioramento dell’emergenza sanitaria in Sicilia”.

Tag:

3 commenti

  1. Roberto ha detto:

    La dovete smettere con questo terrorismo mediatico.

  2. Macello Mangano ha detto:

    I tamponi non sono attendibili a fini diagnostici. I dati piu veritieri sono le autopsie. Documentatevi prima di scrivere.

  3. Massimo ha detto:

    Concordo col primo commento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684