Cybercrime, “Vulnerabile l’84% delle Pmi italiane” - QdS

Cybercrime, “Vulnerabile l’84% delle Pmi italiane”

redazione

Cybercrime, “Vulnerabile l’84% delle Pmi italiane”

sabato 05 Dicembre 2020 - 00:00

ROMA- Dal settore metalmeccanico al sistema Moda, dall’Agrifood al Chimico – farmaceutico, l’84% delle aziende in Italia è vulnerabile ad un attacco informatico e si tratta di aziende che hanno una superficie d’attacco scoperta a causa dell’utilizzo di applicazioni obsolete.

Inoltre, il 13% di queste Pmi, che rappresentano la struttura portante dell’intero sistema produttivo nazionale, è addirittura esposta ad applicazioni pericolose, mentre il16% è vulnerabile per la presenza di applicazioni abbandonate e ignote all’It, che deve garantire l’aggiornamento dei sistemi o la dismissione degli asset.

È l’allarme emerso dall’indagine effettuata sulle top 500 Pmi attraverso la piattaforma di Cyber intelligence Joshua di Almaviva, una ricerca dalla quale si rileva che appena il 10% delle piccole aziende italiane non presenta vulnerabilità. Il gruppo italiano sottolinea che la rilevazione evidenzia “quanto sia fondamentale la prevenzione nell’epoca della digital transformation” e annuncia che per questo, “nell’ottica di continuare a offrire alle organizzazioni e alle aziende le migliori soluzioni”, ha consolidato “la partnership con Trend Micro, azienda globale di cybersecurity, integrando le soluzioni del vendor nella propria offerta tecnologica”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684