Dal QdS cinquemila abbonamenti nazionali “Solidarietà digitale” - QdS

Dal QdS cinquemila abbonamenti nazionali “Solidarietà digitale”

redazione

Dal QdS cinquemila abbonamenti nazionali “Solidarietà digitale”

giovedì 19 Marzo 2020 - 00:01
Dal QdS cinquemila abbonamenti nazionali “Solidarietà digitale”

Abbiamo aderito all’iniziativa del Governo contro il Coronavirus, lanciando l’hashtag #acasaconilqds

CATANIA – Il Quotidiano di Sicilia non resta indifferente di fronte all’enorme crisi che sta attraversando il Paese a causa della diffusione del Coronavirus. Per questo, la testata economica della Sicilia (fondata nel 1979) ha aderito al progetto “Solidarietà digitale”, lanciato dal ministero per l’Innovazione tecnologica e la digitalizzazione e l’Agenzia per l’Italia digitale.

Nell’ambito di questa iniziativa, imprese e associazioni hanno offerto servizi gratuiti per favorire la diffusione della cultura in questi giorni di isolamento per tante famiglie italiane. Il Quotidiano di Sicilia non poteva mancare e ha così deciso di mettere a disposizione 5 mila abbonamenti digitali.

Le modalità per accedere all’iniziativa “Solidarietà digitale” sono pubblicate sul portale https://solidarietadigitale.agid.gov.it, in conformità a quanto previsto dal Dpcm pubblicato il 9/3/2020. Per fruire dei servizi del QdS è sufficiente inviare un messaggio di posta elettronica con i dati di registrazione (nome, cognome, indirizzo email ecc..) a servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it.

In un momento difficile per tutti gli italiani, in cui, come ha sottolineato il sindaco di Palermo e presidente di AnciSicilia, Leoluca Orlando, “il giornalismo di qualità è utile, necessario, indispensabile”, la nostra testata ha deciso di lanciare anche l’hashtag #acasaconilqds. Il Quotidiano di Sicilia mette così la propria quarantennale professionalità a disposizione delle famiglie italiane e siciliane, per superare insieme questa crisi e guardare già al futuro, pensando a come ripartire.

“Attenzione agli sciacalli”

ROMA – Come si legge sul portale solidarietadigitale.agid.gov.it, “Solidarietà digitale” è l’iniziativa del ministro per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione, con supporto tecnico dell’Agenzia per l’Italia Digitale, per ridurre l’impatto sociale ed economico del Coronavirus grazie a soluzioni e servizi innovativi.

Più nello specifico, precisano i promotori del progetto, “le iniziative, i servizi e le soluzioni disponibili hanno il comune obiettivo di migliorare la vita delle persone che in questo momento si vedono costrette a cambiare le loro abitudini permettendo di: lavorare da remoto, attraverso connettività rapida e gratuita e l’utilizzo di piattaforme di smart working avanzate”.

L’obiettivo è inoltre quello di dare la possibilità di “leggere gratuitamente un giornale, anche senza andare in edicola, o un libro senza andare in libreria sul proprio smartphone o tablet; restare al passo con i percorsi scolastici e di formazione, grazie a piattaforme di e-learning”.

La risposta da parte dei vari soggetti è stata ottima, tanto che sul sito dedicato precisano: “A causa della grande risposta all’iniziativa sulla solidarietà digitale e alle centinaia di offerte che stanno arrivando in queste ore, l’istruttoria e la pubblicazione potrebbero richiedere qualche giorno. Ci scusiamo per l’attesa”.

Insomma, ai tempi del Coronavirus, anche così ci si da una mano per superare questo difficilissimo momento per il nostro Paese. Non tutti, però, si sono fatti coinvolgere in questo percorso virtuoso e dal Governo avvisano: attenzione agli sciacalli. “Facendo leva sull’emergenza Coronavirus – si legge sul sito dedicato al progetto – circolano e-mail e Pec che promuovono prodotti dalle dubbie funzionalità, a volte veri e propri malware. È necessario adottare misure extra di sicurezza e una maggiore attenzione alle truffe”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684