Democrazia partecipata, via libera alla riqualificazione del parco Fasano di Gravina - QdS

Democrazia partecipata, via libera alla riqualificazione del parco Fasano di Gravina

redazione

Democrazia partecipata, via libera alla riqualificazione del parco Fasano di Gravina

giovedì 03 Dicembre 2020 - 00:00

Con la presa d’atto in Consiglio comunale degli esiti della consultazione pubblica relativa ai progetti del Bilancio partecipato, è stato ufficializzato il progetto vincitore: si tratta della proposta n.1, “Riqualificazione Aree a Verde Parco Fasano”. Il progetto, che prevede il ripristino del manto erboso e la messa a dimora di circa 218 nuovi alberi, ha ricevuto 237 preferenze contro le 169 ottenute dal progetto n.2 “Realizzazione Area Sport parchi Borsellino – Fasano – San Paolo”.

“Con il nuovo regolamento del Bilancio partecipato adottato lo scorso mese di giugno – ha spiegato il sindaco Massimiliano Giammusso – sono state definite le tipologie delle proposte che potevano essere presentate. I progetti infatti devono avere ad oggetto esclusivamente beni e/o interventi che restino materialmente a beneficio della comunità. Le proposte dei cittadini sono state, in primo luogo, sottoposte al vaglio dei nostri uffici per una preliminare verifica di fattibilità e successivamente aperte alla consultazione pubblica. Tutti e due i progetti presentati erano molto validi e sono un segno tangibile dell’alto interesse che i nostri cittadini hanno nei confronti degli spazi pubblici”.
Gli ha fatto eco l’assessore con delega al Bilancio Salvo Santonocito: “I fondi che saranno utilizzati sono quelli appositamente previsti, ossia il 2% dei trasferimenti regionali al nostro Ente – ha commentato – il Bilancio partecipato rappresenta uno strumento concreto di coinvolgimento diretto della cittadinanza, un valore aggiunto che deve essere incentivato e promosso sempre di più”.
“La realizzazione del progetto verrà curata dall’assessorato alle Manutenzioni retto dal vicesindaco Rosario Condorelli e l’amministrazione cercherà comunque di realizzare anche il secondo progetto integrando con fondi del bilancio comunale”.

“Ancora una volta – ha concluso il sindaco Giammusso – ringrazio tutti i cittadini che hanno partecipato alla consultazione pubblica votando ed esprimendo il loro gradimento e la loro preferenza ai progetti e alle proposte. Voglio sottolineare inoltre il lavoro svolto dai Servizi amministrativi coinvolti nella procedura, il 1° il 2° e il 5°, e in particolar modo il vice segretario del Comune, Ornella Castellani per aver curato tutto il procedimento”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684