Diciassette milioni dal Ministero per la bonifica dall'amianto di Monte Calvario a Biancavilla (Catania) - QdS

Diciassette milioni dal Ministero per la bonifica dall’amianto di Monte Calvario a Biancavilla (Catania)

redazione web

Diciassette milioni dal Ministero per la bonifica dall’amianto di Monte Calvario a Biancavilla (Catania)

martedì 27 Ottobre 2020 - 16:05

E’ stato sottoscritto tra il Ministero dell’Ambiente, la Regione Siciliana e il Comune di Biancavilla l’accordo di programma “per la realizzazione degli interventi di messa in sicurezza e bonifica delle aree comprese nel sito di interesse nazionale”, che assegna diciassette milioni di euro per gli interventi di messa in sicurezza permanente dall’amianto e di ripristino ambientale dell’area di cava Monte Calvario per la fruibilità come parco.

Con la stipula dell’atto sono state assicurate le risorse necessarie per la progettazione ed esecuzione degli interventi di bonifica affidate alla Regione Siciliana e al Comune di Biancavilla, rispettivamente in qualità di soggetto responsabile unico dell’attuazione e soggetto attuatore, dice il ministero.

Rendere fruibile un’area considerata per anni pericolosa per la salute umana rappresenta una sfida per i sottoscrittori dell’accordo, che pone come scadenza di spesa delle risorse assegnate il 2025.

“La sottoscrizione dell’accordo – osserva il ministro Sergio Costa – rappresenta un passo importante per la bonifica di una delle aree più critiche presenti nel Sin, istituito nel 2001. Si potrà avviare così la decontaminazione dall’amianto, una delle sostanze cancerogene più infide e pericolose. La Sicilia e l’Italia tutta hanno bisogno di bonifiche”.

“Le bonifiche del Paese – aggiunge – , buchi neri che aspettano una soluzione da decenni, sono una priorità. Proprio per questo ho creato al ministero una direzione ad hoc. Il lavoro è enorme, ma interloquendo con gli enti locali, le aziende e i territori ce la faremo”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684