Una donna in Giunta Musumeci, Margherita Ferro, “Sacrosanto” - QdS

Una donna in Giunta Musumeci, Margherita Ferro, “Sacrosanto”

Raffaella Pessina

Una donna in Giunta Musumeci, Margherita Ferro, “Sacrosanto”

mercoledì 17 Febbraio 2021 - 00:00

Cambio di rotta, plauso della Consigliera regionale di Parità. Caronia (Fi): “Tema importante a prescindere dal nome”

PALERMO – Quasi certo un cambio della guardia nell’esecutivo regionale guidato da Nello Musumeci.
A prendere il posto dell’assessore dell’Energia e dei Servizi di pubblica utilità, Alberto Pierobon dovrebbe essere una rappresentante del gentilsesso.

A seguito di tutte le polemiche nate dopo il minirimpasto e con la eliminazione dell’unico assessore donna Bernadette Grasso, il governatore della Sicilia aveva promesso che avrebbe posto rimedio a tale carenza e adesso sembra giunto il momento. Musumeci avrebbe chiesto ai centristi di ritirare uno dei due assessori per fare posto a una donna. Nel gruppo Udc sembra vi siano forti resistenze perché uno dei nomi favoriti sarebbe Maria Annunziata Astone, attualmente alla guida del Corecom, vicina a Luigi Genovese.

La docente messinese però avrebbe specificato di non essere ancora stata contattata. Sulla rappresentanza di genere in politica si era battuto anche il Quotidiano di Sicilia con una serie di articoli, pubblicati nelle scorse settimane, che hanno dato ampio spazio anche all’opinione di alcune rappresentanti della politica e della Consigliera regionale di Parità, Margherita Ferro a cui abbiamo chiesto cosa pensa di questo “cambio di rotta” del Presidente Musumeci.

“Che la giunta regionale sia rappresentata anche dalle donne è sacrosanto – ha detto al nostro giornale Ferro -. Ma resto convinta che la qualità vada ricercata sia negli uomini che nelle donne. Non voglio entrare in quelle che sono le dinamiche interne ai partiti, ritengo che sia proprio all’interno dei partiti che si deve operare una attenta riflessione imponendosi la regola di dare spazio alle donne”.

“È certamente bene che si affronti il tema di una adeguata rappresentanza di genere nella Giunta regionale – spiega Marianna Caronia (Fi) intervistata dal Quotidiano di Sicilia -. Un tema che ritengo importante e che mi appassiona più di quello delle deleghe e dei nomi di chi sarà chiamata a dare quella rappresentanza”.

La decisione definitiva verrà presa dal presidente della Regione domani. Non si deve inoltre dimenticare il ricorso al Tar presentato dal Pd che obbligherebbe il governatore a inserire per forza una donna in giunta.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001