Droga, operazione nel nisseno, sedici misure cautelari e una ventina di perquisizioni - QdS

Droga, operazione nel nisseno, sedici misure cautelari e una ventina di perquisizioni

redazione

Droga, operazione nel nisseno, sedici misure cautelari e una ventina di perquisizioni

martedì 23 Luglio 2019 - 17:24

I Carabinieri del reparto territoriale di Gela (Caltanissetta) hanno eseguito sedici misure cautelari e una ventina di perquisizioni nei confronti di appartenenti a un’associazione per delinquere dedita allo spaccio di cocaina, hashish e marjuana.

Nell’operazione sono stati impiegati oltre novanta Carabinieri nelle province di Caltanissetta, Milano, Treviso, Siracusa, Agrigento, Ragusa.
Nell’indagine, denominata “boomerang”, coordinata dalla Dda nissena, i militari hanno ricostruito, i canali di ingresso dello stupefacente a Gela per un giro di affari stimato in trentacinquemila euro al mese.

In carcere sono finiti Giacomo Gerbino, 46 anni; Salvatore Gambino, 34 anni; Rocco Luca Carfì, 37 anni; Gaetano Renna, 36 anni; Giuseppe Celona, 25 anni; Bartolomeo Palmieri, 29 anni; Salvatore Piva, 27 anni; Carmelo Pelligra, 23 anni; Giuseppe Iapichello, 28 anni; Gianfranco Vasile, 30 anni; Fortunato Vella, 39 anni; Giovanni Tummino, 32 anni; Virgilio Terranova, 38 anni e Salvatore Biundo, 39 anni.

Ai domiciliari Emanuele Iapichello, 51 anni, e Salvatore Graziano Biundo, 39 anni. E’ stata inoltre denunciata una donna, S.L., compagna di uno degli arrestati per concorso nel danneggiamento seguito da incendio di un’auto, per rivendicazioni personali.

L’operazione, coordinata dalla Dda nissena, riguarda un’associazione a delinquere dedita allo spaccio di cocaina, hashish e marjuana.

I militari hanno ricostruito, i canali di ingresso dello stupefacente a Gela per un giro di affari stimato in almeno 35 mila euro al mese.

“Emerge – ha affermato il procuratore di Caltanissetta, Amedeo Bertone illustrando i dettagli dell’operazione “Boomerang” – un quadro di alta delinquenza da parte dei soggetti che sono coinvolti. Alcuni incendi sono collegati a vicende personali mentre altri sono collegati all’esigenza di recuperare i crediti che maturavano a seguito del traffico di sostanze stupefacenti”.

“Sicuramente – ha aggiunto Bertone – il territorio di Gela è quello che nell’ambito del distretto di Caltanissetta sembra avere una particolare predisposizione verso questo tipo di traffici illeciti. Sono stati inoltre sequestrati ingenti quantitativi di stupefacenti a conferma della particolare propensione verso quest’attività”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684