Donna morta in casa, è omicidio, arrestato il marito - QdS

Donna morta in casa, è omicidio, arrestato il marito

web-iz

Donna morta in casa, è omicidio, arrestato il marito

web-iz |
martedì 06 Luglio 2021 - 12:17

Silvia Del Signore è stata picchiata violentemente almeno dal 2016 in poi. È morta a causa della rottura traumatica della milza. A dirlo è stata l'autopsia

All’inizio era sembrato un tragico incidente domestico ma poi le indagini dei carabinieri hanno rivelato che si è trattato di un omicidio: ad uccidere Silvia Del Signore, 59 anni, nella sua abitazione all’isola d’Elba, è stato il marito, Mohamed Saif, 45enne originario del Marocco, carpentiere saltuario.

Così su ordine della Procura di Livorno, che ha diretto le indagini, i carabinieri del nucleo investigativo di Livorno e della compagnia di Portoferraio, hanno dato esecuzione oggi all’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Gip del Tribunale di Livorno, nei confronti di Saif, che è stato condotto nel carcere di Livorno.

Il decesso di Silvia Del Signore, una vita difficile, da tempo seguita dai servizi sociali, è avvenuto il 1° maggio scorso alla periferia di Portoferraio. Inizialmente era sembrata una tragica fatalità: un incidente domestico, avvenuto in bagno, dove la donna era stata ritrovata riversa sul pavimento. I carabinieri della Compagnia elbana, però, nel corso del sopralluogo e delle altre attività investigative immediatamente svolte sul posto avevano acquisito elementi che facevano sospettare circa l’esatta dinamica del tragico evento.

La conferma è giunta dai risultati dell’auopsia. A causare la morte della donna è stata la rottura traumatica della milza. A seguito di questa risultanza, il nucleo investigativo di Livorno, diretto dal sostituto procuratore Giuseppe Rizzo, ha sviluppato ulteriori attività di indagine.

Ed è emerso un quadro sconcertante. Almeno dal 2016 Silvia Del Signore è stata vittima di maltrattamenti da parte del marito. Quest’ultimo non solo la sottoponeva “ad un regime di vita insostenibile e penoso”, come scrive il Gip nel capo d’imputazione contestato a Saif, “ma in più occasioni usava violenza fisica nei suoi confronti”.

Così il 1° maggio scorso il marito, al culmine dell’ennesima lite, colpì ripetutamente con calci, pugni e persino con un bastone la donna, provocandole la rottura della milza e, di conseguenza, il decesso. Il tutto per futili motivi. Il marito non esito neppure a dare l’allarme, sostenendo che la moglie era morta per una tragica fatalità mentre era da sola in bagno. Una versione smontata dall’autopsia e dalle altre indagini dei militari dell’Arma. Mohamed Saif però non ha confessato di essere l’autore dell’omicidio.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684

x