Entrano nella villa comunale nonostante il divieto, sei ragazzi portati in caserma - QdS

Entrano nella villa comunale nonostante il divieto, sei ragazzi portati in caserma

redazione

Entrano nella villa comunale nonostante il divieto, sei ragazzi portati in caserma

giovedì 04 Giugno 2020 - 00:00

SAN GREGORIO – Il 31 maggio scorso due gruppi di ragazzi, formati da tre giovani per gruppo e indipendenti tra loro, sono stati bloccati all’interno della Villa comunale di San Gregorio e condotti nella locale caserma dei carabinieri.

A seguito di una segnalazione di privati cittadini, gli agenti della Polizia locale e i carabinieri della stazione di San Gregorio sono intervenuti per bloccare un primo gruppo di tre ragazzi che avevano scavalcato il recinto della Villa comunale, lato Via Zizzo, entrando nell’area e poi nel deposito di arredi dal quale hanno asportato sedie e un tavolo per portarli sulla torretta panoramica. Non mancano certo di buon gusto i giovani trasgressori. In cima a questa torretta si può godere di un bellissimo panorama che abbraccia tutto il golfo di Catania a partire dalla costa acese fino ad arrivare a quella siracusana di Agnone Bagni.

All’arrivo dei carabinieri e degli agenti della Polizia locale i giovani si davano alla fuga ma venivano intercettati mentre stavano scavalcando per abbandonare la Villa e identificati. Per loro si sta provvedendo a emettere una sanzione per non aver rispettato l’ordinanza sindacale che vieta l’accesso nelle aree pubbliche ancora chiuse.
Durante l’accertamento delle identità dei componenti del primo gruppo è toccato ad un carabiniere ed un agente della polizia locale entrare nella Villa e sorprendere l’altro gruppo di tre ragazzi che mostrando da subito un fare sospetto sono stati condotti presso la caserma dei carabinieri per ulteriori accertamenti.

“Colgo l’occasione per ringraziare pubblicamente la Polizia locale e l’arma dei Carabinieri – ha dichiarato l’assessore all’Urbanistica e Polizia municipale, Salvo Cambria – per l’ottimo servizio svolto in questa occasione ma anche per quello effettuato durante l’emergenza covid-19”.

“Ringrazio, inoltre, il comandante della Polizia locale, commissario Mario Sorbello, per il senso di responsabilità dimostrato ogni giorno – ha continuato Cambria -; pur non avendo un numero adeguato di personale, il commissario Sorbello ha chiesto ai propri agenti ulteriori sforzi aumentando i servizi le domeniche pomeriggio-sera e gli orari che vanno oltre quelli normali serali”.

“Tutto ciò per dare una maggiore sicurezza al territorio – ha concluso Cambria – che viene garantita grazie alla disponibilità degli agenti della Polizia locale e a quella del sindaco, Carmelo Corsaro, che da sempre ha cercato di rendere il Comune di San Gregorio più sicuro. Ottima la collaborazione tra le forze dell’ordine”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684