Etna, ancora spettacolo dalle zone sommitali, le foto più belle - QdS

Etna, ancora spettacolo dalle zone sommitali, le foto più belle

redazione web

Etna, ancora spettacolo dalle zone sommitali, le foto più belle

sabato 06 Febbraio 2021 - 10:21

Attività stromboliana da varie bocche con "frequenza e intensità variabile nel tempo". Stamattina una nube di cenere diluita. Il vulcanologo Behncke rassicura sui terremoti a Milo. GUARDA LA GALLERY

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, ha reso noto che l’analisi delle immagini delle telecamere di sorveglianza dell’Ingv e le osservazioni effettuate dai vulcanologi durante un sopralluogo effettuato ieri nelle zona sommitali, evidenziano una continua attività stromboliana dal Cratere di Sudest.

Questa attività, viene sottolineato in un comunicato dell’Ingv, ha “frequenza e intensità variabile nel tempo”.

Una nube di cenere diluita

Questa mattina, per esempio, a partire dalle quattro e trenta circa, è stato registrato “un intensificarsi dell’attività stromboliana nelle bocche del settore sommitale orientale del cono”.

Questa attività, hanno sottolineato gli studiosi, “ha prodotto per un’ora circa una nube di cenere diluita che si è dispersa verso Est”.

Immagini spettacolari

Da sinistra Bocca Nuova, Voragine e Sudest (foto di Orazio Valenti)
Esplosione dal cratere centrale (foto Valenti)
Due bocche esplosive (foto Valenti)
Cenere dal Sud-Est e sbuffo dalla Bocca Nuova (foto Boris Behncke-Ingv)

Esplosione dalla bocca occidentale (foto Ciancitto-Ingv vulcani)
Attività stromboliana all’interno della Bocca Nuova (foto Ciancitto-Ingv vulcani)

La Bocca Nuova dall’orlo orientale (foto Francesco Ciancitto-Ingv vulcani)

Le spettacolari immagini che vi proponiamo in questa gallery sono state scattate dai vulcanologi dell’Ingv Boris Behncke e Francesco Ciancitto per Ingv vulcani e da Orazio Valenti, quest’ultimo tra l’altro autore del libro “Il mio Omaggio al Mongibello”, con oltre settecento foto del vulcano .

Due terremoti a Milo

Stamattina, inoltre, due terremoti, rispettivamente di magnitudo 2.5 e 2.0 sono stati registrati alle sette e venticinque e alle sette e quarantuno dai sismografi della Sala operativa dell’Ingv di Catania. Il primo è avvenuto a otto chilometro a ovest del Comune etneo di Milo, l’altro a undici chilometri.

Behncke, niente di preoccupante

“Si tratta – ha spiegato il vulcanologo Boris Behncke – di quel tipo di attività dell’Etna che auspichiamo sempre: bellissima da vedere ma che non dà problemi. A parte ovviamente quelli riguardanti la cenere che potrebbe impattare con il traffico aereo o dei boati che, di notte, potrebbero disturbare il sonno. Anche i due piccoli terremoti di stamattina nelle vicinanze di Milo non devono preoccupare. Fanno parte della dinamica dell’Etna che quando carica, come in questi giorni, mette sotto pressione i propri fianchi che cominciano a scricchiolare. E allora possono verificarsi o uno sciame sismico o un terremoto a bassa intensità e piuttosto superficiali tipici di questo tipo di stress”.

L’attività stromboliana continua

Sul fronte vulcanologico, l’Ingv ha confermato che “continua un’intensa attività stromboliana da diverse bocche presenti al fondo del Cratere Bocca Nuova, con lancio di materiale che arriva anche a superare l’orlo craterico”.

Dal Cratere Voragine, poi, si osserva “attività stromboliana ed effusiva che alimenta una piccola colata lavica intra-craterica diretta verso Bocca Nuova”.

Attività intra-craterica

Continua anche l’attività esplosiva intra-craterica al Cratere di Nord-Est.

Dal punto di vista strumentale, si legge ancora nel comunicato dell’Ingv, “L’ampiezza del tremore vulcanico, pur mantenendosi su valori alti, non mostra variazioni significative”.

Anche la localizzazione della sorgente del tremore e l’attività infrasonica sono stazionari.

I segnali delle stazioni di monitoraggio delle deformazioni del suolo non hanno registrato variazioni significative.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684

x