Ex Asi nissena, chiarimenti sulla gestione degli immobili - QdS

Ex Asi nissena, chiarimenti sulla gestione degli immobili

Annalisa Giunta

Ex Asi nissena, chiarimenti sulla gestione degli immobili

venerdì 14 Febbraio 2020 - 00:00
Ex Asi nissena, chiarimenti sulla gestione degli immobili

Dal commissario liquidatore una serie di precisazioni per rasserenare gli imprenditori locali. Ci sono 21 edifici, tra capannoni e rustici, presenti nei quattro agglomerati della provincia

CALTANISSETTA – “Nessun incarico di vendita per asta è stato conferito. La titolarità della vendita spetta unicamente al commissario liquidatore del Consorzio Asi Caltanissetta, secondo modalità da definire che sono in atto al vaglio degli organi competenti”. Con questa precisazione il commissario liquidatore dell’ex Asi, Giovanni Galoppi, ha cercato di rasserenare gli imprenditori nisseni a seguito della pubblicazione dell’avviso di vendita di alcuni capannoni da parte della Regione siciliana (pubblicati sul sito www.investinitalyrealestate.com). Un avviso rimosso a seguito alla nota inviata dallo stesso Galoppi alla società interessata, in cui il commissario si riserva di compiere azioni legali a tutela del Consorzio Asi nisseno.

Un patrimonio immobiliare che per l’ex Consorzio Asi di Caltanissetta conta ben 21 edifici tra capannoni e rustici distribuiti nei quattro agglomerati presenti nel nisseno. La procedura di vendita dovrà passare sostanzialmente attraverso tre fasi: in primis la stima degli edifici aggiornata dal Genio civile competente territorialmente, la domanda di acquisto dei singoli capannoni in vendita da parte dei locatari e delle imprese assegnatarie insediate nelle aree industriali e infine l’adeguamento del prezzo alla valutazione compiuta dal Genio civile delle stime degli immobili.

Dopo avere fissato criteri e procedure in ordine all’articolo 19 della Legge regionale n.8 del 12 gennaio 2012 si procederà alla vendita degli immobili stimati e la Regione potrà così monetizzare il patrimonio immobiliare ed esaurire le attività pendenti dei Consorzi Asi in liquidazione.

“È bene precisare – come si legge in una nota dell’Irsap – che c’è una differenza sostanziale fra i due Enti, come si evince dall’articolo 19 comma 8 della Lr n. 8/2012 modificato e integrato dall’art. 19 della Lr n. 8/2016 che determina appunto una netta separazione tra i consorzi e l’Irsap: quest’ultimo è soggetto distinto e autonomo rispetto ai Consorzi Asi posti in liquidazione, che rimangono soggetti giuridici autonomi. Va detto, inoltre, che i rapporti attivi e passivi dei soppressi Consorzi per le Aree di sviluppo industriali della Regione permangono in capo agli stessi posti in liquidazione e ciò fino alla definitiva chiusura delle operazioni di liquidazione. In nessun caso è consentito che le singole posizioni debitorie dei soppressi Consorzi Asi possano transitare all’Irsap, ovvero nel bilancio della Regione”.

Intanto Caltanissetta rientrerà tra i venti progetti proposti da Irsap inseriti nel Patto per il Sud–Fsc 2014/2020 per l’avvio di grandi opere di riqualificazione che cambieranno il volto delle zone industriali siciliane. Due i progetti di riqualificazione delle infrastrutture e degli impianti che interesseranno la zona Nord e zona Sud di contrada Calderaro (8.643.019 euro) per i quali è in preparazione la determina a contrarre e a seguire la pubblicazione del bando di gara entro il mese di marzo.

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684